Neonato in pericolo di vita trasportato da Bari a Roma con un volo d'emergenza dell'Aeronautica Militare

Neonato in pericolo di vita trasportato da Bari a Roma con un volo d'emergenza dell'Aeronautica Militare

Un neonato in pericolo di vita è stato trasferito con un volo d'emergenza dall'ospedale "Di Venere" di Bari al "Bambino Gesù" di Roma su un aereo della 46esima Brigata Aerea dell'Aeronautica Militare (il C-130J, usato per i soccorsi umanitari). Dopo un'ora di volo, l'aereo che trasportava il neonato in una culla termica all'interno di un'ambulanza e l'equipe di personale sanitario specializzato, è atterrato. 

 

Leggi anche - Laila morta sul lavoro, sul telefonino aveva segnalato i guasti. Il compagno: «La fustellatrice si bloccava»

 

«Ringrazio l'Aeronautica militare che si presta ogni volta che abbiamo una emergenza ad assisterci per il trasporto dei pazienti in grave pericolo di vita» ha commentato Enrico Cetrano, cardiochirurgo dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù che ha viaggiato a bordo dell'aereo con il piccolo paziente.

 

«È una delle tante attività che svolgiamo con grande orgoglio - ha risposto il pilota - e ci riempie il cuore soprattutto quanto si tratta di salvare, come in questo caso, una vita umana».

 

La richiesta di trasporto sanitario d'urgenza è giunta dalla Prefettura di Bari alla sala situazioni di vertice del Comando Squadra Aerea. La particolare tipologia di trasporto necessitava di un vettore di grandi dimensioni, e per questo è stato individuato il C-130J, in grado di trasportare al proprio interno un'ambulanza con il neonato. Una volta che il velivolo è atterrato a Ciampino, l'ambulanza a bordo è sbarcata e ha proseguito la sua corsa verso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 6 Agosto 2021, 21:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA