Ventimiglia, migrante muore folgorato sul treno: si era aggrappato ai cavi dell'alta tensione

È stato il macchinista a fermare il treno, dopo che è scattato l'allarme per un'avaria al sistema elettrico

Migrante muore folgorato su un treno per la Francia: si era aggrappato ai cavi dell'alta tensione

Per riuscire a raggiungere la Francia di nascosto è salito sul tetto di un treno aggrappandosi ai cavi dell'alta tensione. Un migrante è morto folgorato su un treno regionale francese, all'altezza di frazione Latte, a Ventimiglia. Sul posto sono intervenuti il personale sanitario del 118, con i vigili del fuoco e la polizia ferroviaria. Al momento è impossibile conoscerne l'età e la provenienza visto che il cadavere era carbonizzato. È stato il macchinista a fermare il treno, dopo che è scattato l'allarme per un'avaria al sistema di conduzione elettrico.

Leggi anche > Morti sul lavoro, dall'agricoltore schiacciato all'operaio caduto: tre vittime in poche ore

L'uomo si era aggrappato ai cavi dell'alta tensione sul tettuccio, nella speranza di raggiungere la Francia senza farsi vedere. Quando il macchinista è uscito ad accertarsi di cosa stesse accadendo, ha visto un rogo sul tetto di un vagone e da lì sono partite le operazioni di soccorso. Secondo quanto riporta la Stampa, si era nascosto nel vano superiore della carrozza del treno francese, che ospita il pantografo ed i fili di alta tensione. La linea ferroviaria per la Francia è rimasta interrotta dalle 12.30 circa, fino alle 14.30. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Febbraio 2022, 17:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA