Meteo, nuova "bomba" di caldo: addio tregua, temperature a 40 gradi

video
La colonnina di Mercurio torna a temperature prossime ai 40 gradi. Su leggo.it le previsioni meteo per i prossimi giorni in Italia. Una campana anticiclonica di origine atlantica ha infatti invaso nuovamente il nostro Paese, garantendo maggior stabilità atmosferica e di nuovo bel tempo a cominciare dalle regioni settentrionali con temperature via via più calde. Dopo la brevissima tregua dei giorni scorsi, spiegano quindi gli esperti de ilmeteo.it, ora la pressione è tornata rapidamente ad aumentare su tutta l'Italia. E con essa anche le temperature
 

LE PREVISIONI
Il team del meteo.it avverte inoltre che le giornate di oggi, mercoledì 31 luglio, e giovedì 1° agosto saranno le più calde di questa settimana, soprattutto sulle regioni centro-meridionali, a causa dell'espansione verso queste aree dell'anticiclone africano. In questo frangente si potranno raggiungere picchi di 40°C nelle aree interne della Puglia, della Sicilia e nell'area più meridionale della Sardegna. Ma i 37-38°C saranno diffusi su molte zone del Sud, in particolare nell'entroterra. Lungo i litorali infatti, i valori termici saranno mitigati della brezze marine e non si raggiungeranno picchi così elevati. 
 
 

LA SITUAZIONE
Sul resto d'Italia, grazie a correnti più miti atlantiche e a qualche temporale pomeridiano, il clima si manterrà nettamente più consono alla stagione con valori intorno ai 32-34°C, senza afa. L'Italia centrale farà invece da linea di confine fra il bollente Sud e il mite Nord. Sulle regioni centrali dunque, avremo massime di poco superiori a quelle del Nord con valori altresì in aumento ma senza particolari eccessi.

ALLERTA IN SARDEGNA
Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile della Sardegna ha diffuso un bollettino di allerta meteo per alte temperature. Domani primo agosto, «si prevedono temperature massime localmente molto elevate sul settore occidentale della Sardegna ed in particolare sull'oristanese dove si potranno raggiungere i 40°C.
Proprio a causa del caldo rimane alta anche l'attenzione sugli incendi. Bollino arancione domani in quasi mezza Sardegna: Meilogu, Marghine, Campidano di Oristano, Marmilla, Iglesiente e Sulcis. Allerta gialla invece nel resto dell'Isola. «Domani si registrerà una rotazione dei venti da scirocco - spiega il primo maresciallo, Marco Formicola, dell'ufficio meteo dell'Aeronautica di Decimomannu - con un aumento della nuvolosità alta e stratificata e un aumento delle temperature sul versante occidentale dell'Isola. Venerdì 2 la rotazione dei venti da nord ovest trasferirà il caldo sul versante orientale della Sardegna. Sabato e domenica la circolazione tenderà ad attenuarsi con venti di brezza e massime tra i 30/34 gradi».

MALTEMPO IN VENETO
Sono state oltre 50 le richieste d'intervento alla sala operativa dei vigili del fuoco per il forte temporale che poco dopo le ore 13 hanno interessato la provincia di Vicenza in particolar modo la zona Pedemontana Veneta interessando i comuni di Schio, Thiene, Torrebelvicino, Bassano, Rosà e la zona del Basso Vicentino nei comuni di Nanto e Castegnero. Nel comune di Piovene Rocchette una colata detritica ha invaso via Laguna, via Delle Fonti, Via Libertà, bloccando all'interno delle abitazioni alcune persone, liberate in seguito dalle partenze dei vigili del fuoco arrivate da Schio, Vicenza, Cittadella con il supporto dei volontari di Thiene e Recoaro. Interventi delle squadre dei vigili del fuoco per prosciugamenti, rimozione, pali e rami. Molti interventi grazie al miglioramento delle condizioni meteo sono in fase di risoluzione.

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 31 Luglio 2019, 18:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA