Maremoto a Stromboli, onda di un metro e mezzo per un distacco alla Sciara del Fuoco dopo le esplosioni FOTO

Eì suonato anche l'allarme con le sirene. Al momento non si registrano danni

Maremoto a Stromboli, onda di un metro e mezzo per un distacco alla Sciara del Fuoco dopo le esplosioni FOTO

di Redazione web

Un maremoto si è verificato al largo dell'isola di Stromboli provocando un'onda di tsunami alta circa un metro e mezzo. Il maremoto sarebbe stato provocato da un distacco sulla Sciara del Fuoco. Sull'isola sono risuonati gli allarmi ma, secondo i primi accertamenti della Protezione Civile, non si registrano danni.

 

L'esplosione

Nuova esplosione a Stromboli, dove il pennacchio di fumo che fuoriesce dal vulcano si vede anche dalle isole vicine. «Lo Stromboli continua a fare il suo lavoro ed il costone roccioso di Ginostra, su cui poggia l'intero abitato, si sgretola sempre di più senza gli interventi necessari, se pur appaltati e finanziati, per metterlo in sicurezza. Quando crollerà sarà una tragedia e ogni via di fuga verrà preclusa compreso l'approdo della frazione. Che si intervenga subito», denuncia un abitante, Gianluca Giuffrè.

Suonato l'allarme con le sirene

È suonato anche l'allarme con le sirene che indicano il maremoto «ma adesso non suonano più», dice un abitante. Il maremoto sarebbe stato provocato da un distacco dei lapilli lungo la Sciara del Fuoco. Al momento non si registrano danni.

La Protezione Civile: «Non sono stati segnalati danni a persone o cose»

La Protezione Civile spiega che «intorno alle 16.20 si è registrato un distacco dalla sciara del fuoco del vulcano Stromboli che ha generato un'onda di maremoto di 1,5 metri». «Sull'isola - continua il Dipartimento - sono entrate in azione le sirene per allertare la popolazione. Dalle verifiche effettuate, non sono stati segnalati danni a persone o cose. Il Dipartimento continuerà a eseguire l'evoluzione dell'evento in costante contatto con le autorità locali e Ingv».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 5 Dicembre 2022, 14:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA