Il calendario dei Maya sarebbe stato letto male: «La fine del mondo arriverà il 21 giugno 2020»

La fine del mondo dovrebbe arrivare la prossima settimana. Sarebbe stata errata la lettura del calendario dei Maya che vedeva la fine del mondo nel 2012, in realtà la data precisa sarebbe domenica 21 giugno 2020 e non il 21 dicembre 2012. A motivare la questione, un presunto errore di lettura del calendario gregoriano, introdotto nel 1582 per sostituire quello giuliano.

Leggi anche > L'Oroscopo di Paolo Fox per la settimana che va dal 15 al 21 giugno: in estate molte situazioni miglioreranno

Alcuni complottisti su Twitter sostengono quindi che la data dell'Apoalisse sia stata spostata. Con il cambio del calendario sarebbero andati persi ben 11 giorni che sommati hanno creato 8 anni di scarto, così da far spostare anche la data in cui è prevista la fine del mondo. Secondo il calendario Giuliano tecnicamente il 2020 sarebbe il 2012. 

Lo scienziato Paolo Tagaloguin in una serie di tweet, poi eliminati, ha spiegato che secondo l’improbabile teoria, il giorno del giudizio, dunque, dovrebbe arrivare entro la prossima settimana.
Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Giugno 2020, 09:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA