Brescia, guardia giurata spara e colpisce bimbo di 3 anni alla finestra: è grave. L'uomo è indagato per lesioni colpose FOTO

Il bambino è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Bergamo. Il vigilante ascoltato in caserma dei carabinieri

Guardia giurata spara e colpisce bimbo di 3 anni affacciato alla finestra: è grave. L'uomo è indagato per lesioni colpose FOTO

Raggiunto da colpi di pistola sparati in aria. Un bambino di appena tre anni è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dopo una tragica fatalità che si è verificata la sera di Ferragosto, a Corte Franca in Franciacorta, nel bresciano. A sparare in aria sarebbe stata una guardia giurata, che avrebbe esploso tre colpi di pistola dalla sua arma in dotazione, per motivi ancora da chiarire, su cui stanno indagando i carabinieri di Chiari intervenuti subito dopo i gravi fatti.

 

Chiara investita a un anno e mezzo dalla manovra del papà. I vicini testimoni della tragedia: «Urla tremende difficili da descrivere»

 

Il bambino è stato operato d'urgenza nella notte all'ospedale di Bergamo, è sveglio e respira da solo. I medici sono ottimisti sull'evolversi delle sue condizioni. A renderlo noto è l'Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Bimbo ferito dagli spari nel Bresciano 

Secondo una prima ricostruzione, una guardia giurata avrebbe esploso dei colpi di arma da fuoco in aria, che avrebbero raggiunto il bimbo di 3 anni, che in quel momento era affacciato alla finestra di casa a diversi metri di distanza. Per ricostruire la dinamica dei fatti, e soprattutto per capire le motivazioni che hanno spinto il vigilantes a sparare in aria, l'uomo si trova nella caserma di Chiari e la sua posizione è al vaglio dell’autorità giudiziaria.

Il piccolo, che sarebbe di origine straniera, è stato soccorso all’ospedale pediatrico Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove è stato operato ed è in prognosi riservata. Per quanto riguarda la guardia giurata, che ha 46 anni, e secondo le prime ricostruzioni si trovava insieme ad altre due persone, non si esclude che stessero sparando ad alcuni cartelli stradali. Ma le indiscrezioni restano da confermare. Secondo un testimone che avrebbe assistito alla scena, dopo gli spari «ho sentito il padre che urlava `lo hai ammazzato´ e ho visto la mamma correre in strada con il bambino tra le braccia».

Ingadata la guardia giurata per "lesioni colpose"

La procura di Brescia ha iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di lesioni gravissime colpose, la guardia giurata di 46 anni che nella serata di Ferragosto ha esploso alcuni colpi di pistola in strada a Cortefranca, nel Bresciano, ferendo un bambino di nemmeno due anni che era sul balcone di casa con la famiglia. All'uomo sono già state sequestrate tutte le armi che aveva in casa e che risultano legalmente detenute.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Agosto 2022, 14:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA