Fugge all'alt dei carabinieri trascinando il maresciallo: era senza patente

La giustificazione: "Stavo solo parcheggiando"

Fugge all'alt dei carabinieri trascinando il maresciallo: era senza patente

Stava guidando un'auto, nonostante avesse la patente sospesa da diverso tempo. E non era neanche la prima volta. Per questo, i carabinieri del paese, che lo conoscono bene, avevano deciso di fermarlo. Ma un 44enne pregiudicato, invece di fermarsi ed accostare, ha pensato bene di darsi alla fuga, trascinando anche un maresciallo.

 

Fugge trascinando il maresciallo

È accaduto nel pomeriggio di mercoledì scorso a Sulzano (Brescia), piccolo Comune sulla riva del Lago d'Iseo. Un 44enne, con precedenti per reati contro il patrimonio, stava guidando un'auto nonostante la sua patente fosse stata sospesa. Un anno fa, l'uomo era stato arrestato per lo stesso motivo. Quando i militari lo hanno notato nuovamente alla guida, hanno deciso di fermarlo, ma l'uomo invece di fornire i documenti ha premuto sull'acceleratore, trascinando un maresciallo per circa venti metri.

 

L'uomo arrestato

Il maresciallo dei carabinieri ha riportato contusioni lievi, che i medici hanno giudicato guaribili in sei giorni. I militari erano intervenuti nei pressi della casa dell'uomo. Il 44enne è stato arrestato per resistenza, lesioni e guida senza patente. Nell'udienza per direttissima, l'uomo ha spiegato che non si stava spostando in auto, ma semplicemente che stava parcheggiando il mezzo di un conoscente. Sull'uomo pende però un precedente del tutto analogo: era l'agosto 2021 quando, a Paratico, non si era fermato ad un posto di blocco, fuggendo per oltre venti chilometri. Anche in quel caso, guidava senza patente. Per questo motivo, il 44enne si è visto convalidare l'arresto. L'udienza è stata aggiornata al prossimo ottobre.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Agosto 2022, 09:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA