Elena scivola e muore a 26 anni durante l'arrampicata: il dramma davanti agli amici e al fidanzato

Elena scivola e muore a 26 anni durante l'arrampicata: il dramma davanti agli amici e al fidanzato

Il fidanzato sotto choc: «Conoscevamo bene quel posto, avevamo fatto escursioni molto più difficili»

Stava facendo arrampicata con il fidanzato e con alcuni amici in Trentino, quando è scivolata su alcune grosse rocce. Così è morta, ad appena 26 anni, Elena Pellegrini, originaria di Milano ma residente da oltre un anno a Maranello (Modena), dove insegnava spagnolo in due diverse scuole.

 

Leggi anche > No Green pass, Tuiach positivo al Covid dopo la protesta a Trieste: «Colpa degli idranti, il virus è una truffa»

 

Il gruppo di amici stava facendo 'bouldering', un'arrampicata tipica su grossi massi rocciosi, in Val Daone. Elena Pellegrini si era allontanata momentaneamente dal gruppo ma non era più tornata e il gruppo ha allertato il 112 intorno alle 17. Le ricerche sono scattate immediatamente e dopo meno di un'ora il corpo della 26enne è stato trovato lungo il greto del fiume Chiese. Da una prima ricostruzione, Elena sarebbe scivolata per diversi metri lungo un pendio costituito da enormi rocce.

 

Come riporta Il Messaggero, Elena Pellegrini era nata a Milano e si era laureata in Lingue e letteratura straniera. Da nove anni stava insieme a Enrico Gennari, videomaker freelance, e per amore si era trasferita a Maranello. Il ragazzo è ovviamente sconvolto dopo l'accaduto: «Una tragedia assurda, conoscevamo bene quel posto, ci eravamo stati altre volte e avevamo fatto escursioni molto più difficili, non riesco a capire come possa essere successo». Il sindaco di Maranello, Luigi Zironi, ha espresso cordoglio verso la famiglia di Elena: «Il nostro pensiero va al dolore indescrivibile che stanno affrontando».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Ottobre 2021, 11:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA