Denise Pipitone, il 23 novembre la data decisiva. Lo sfogo di Piera Maggio: «Chi sono i ladri di bambini?»

Denise Pipitone, il 23 novembre la data decisiva. Lo sfogo di Piera Maggio: «Chi sono i ladri di bambini?»

Il caso di Denise Pipitone rischia una nuova archiviazione. Il prossimo 23 novembre è stata fissata l'udienza davanti al gip sulla richiesta avanzata dalla procura di Marsala di archiviazione delle nuove indagini. Il caso di Denise si era riaperto dopo un forte clamore mediatico e nuove segnalazioni che però non hanno portato a nulla di nuovo e per questo si vuole procedere per una nuova archiviazione.

 

Leggi anche > Viviana e Gioele, le accuse della famiglia: «C'è stata una vera messinscena con i cadaveri»

 

A riportate la notizia è stata la pagina social del programma di Rai 3 Chi l'ha visto? Già nelle scorse settimane i legali dei genitori della bambina, Piera Maggio e Pietro Pulizzi, avevano depositato richiesta di opposizione convinti che i nuovi elementi su  Anna Corona, mamma di Jessica Pulizzi, potessero portare a qualcosa. Il legale della Maggio aveva detto che qualunque sarebbe stata la decisione l'avrebbero accettata ma Piera qualche giorno fa si è lasciata andare a uno sfogo sulla sua pagina Facebook: «Se Denise non si è rapita da sola, allora, chi sono i colpevoli? Cortesemente, questo vorremmo che chi di dovere ce lo spieghino, e non solo a noi genitori, ma a l’Italia intera Chi sono questi ladri di Bambini? Dov'è Denise?».


Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Ottobre 2021, 17:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA