Dad, mamma interrompe la lezione di scuola della figlia: la maestra chiama i carabinieri

Video

Ha interrotto la didattica a distanza della figlia e la maestra ha deciso di chiamare i carabinieri. Protagonista della vicenda, avvenuta ieri a Salerno, la mamma di una alunna, in evidente stato confusionale per un errato uso dei farmaci anti-Covid. Sia la madre che la figlia, infatti, erano risultate positive e la donna si stava curando a casa.

 

Leggi anche > Mario Draghi in Parlamento: «Alcune regioni trascurano i loro anziani»

 

Tutto è iniziato quando la donna ha improvvisamente chiuso la sessione della figlia durante una lezione. La maestra, preoccupata per quel gesto repentino, ha deciso di allertare i carabinieri. I militari sono intervenuti in poco tempo: la mamma e la figlia sono risultate entrambe registrate come positive al Sars-Cov-2 e i carabinieri della Sezione Radiomobile si sono recati nell'abitazione insieme ai sanitari. La signora però si è opposta all'ingresso del 118 che voleva verificare le condizioni di salute sue e della bimba.

 

Per dirimere la vicenda si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco e di un carabiniere-negoziatore il quale, dopo circa due ore, è riuscito a convincere la donna ad aprire la porta. Dopo un altro quarto d'ora di colloquio è riuscito anche a persuaderla a farsi visitare dal medico: alla fine si è scoperto che la donna era in parzialmente stato confusionale a causa dell'errato uso dei cortisonici impiegati per le cure anti-Covid. I carabinieri hanno anche rintracciato e fatto rincasare l'ex compagno della donna, anch'egli positivo Covid, che è rimasto nell'abitazione fino a a quando la situazione si è normalizzata.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Marzo 2021, 17:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA