Variante Omicron, due casi in Australia: venivano dal Sudafrica. Israele chiude le frontiere

Variante Omicron, due casi in Australia: venivano dal Sudafrica. Israele chiude le frontiere

Continuano ad aumentare i casi segnalati e confermati di variante Omicron in tutto il mondo. Gli ultimi sono in Australia, dove le autorità hanno reso noto di aver diagnosticato due contagi della variante Omicron del virus del Covid-19 su passeggeri provenienti dal Sudafrica. Israele intanto ha deciso di chiudere completamente le sue frontiere per prevenire l'arrivo di persone contagiate dalla variante, dopo aver annunciato ieri l'interruzione dei voli dall'estero.

Leggi anche > Variante Omicron in Italia, il positivo nel casertano ha contagiato tutti i suoi familiari

Casi segnalati, oltre al primo in Italia (in Campania), in Gran Bretagna, in Olanda, in Germania, in Repubblica Ceca e anche in Austria, in Tirolo. Due persone in Gran Bretagna sono state trovate infette dalla nuova variante Covid, Omicron, ha detto il segretario alla salute. Sajid Javid ha affermato che l'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito ha rilevato casi (collegati tra loro) a Chelmsford ea Nottingham. I due contagiati sono in autoisolamento insieme alle loro famiglie mentre sono in corso ulteriori test e tracciamento dei contatti.

In Germania due sono i casi confermati: «La variante Omicron è già arrivata in Germania con grande probabilità», ha twittato Kai Klose, ministro degli affari sociali nello stato occidentale dell'Assia, riferendosi al ceppo rilevato per la prima volta nell'Africa meridionale. «Il sequenziamento totale non è stato ancora effettuato», ha chiarito il ministro per gli Affari sociali e l'integrazione, ma «c'è un alto sospetto» che la persona trovata positiva, ora in isolamento a casa, abbia contratto la variante sudafricana. «Se siete tornati dall'Africa meridionale la scorsa settimana - ha poi avvertito Klose - limitate i vostri contatti e fate il tampone». Un caso sospetto, da persone provenienti dall'Egitto, è segnalato anche in Repubblica Ceca.

Intanto sarebbero risultati positivi alla variante omicron molti dei 61 viaggiatori tornati ieri nei Paesi Bassi con due voli dal Sudafrica. Lo hanno reso noto le autorità sanitarie olandese (Rivm), precisando che i risultati completi saranno annunciati oggi. Tutti i 624 passeggeri a bordo «sono in quarantena», ha confermato il Rivm, ribadendo l'obbligo di test per tutte le persone - anche senza sintomi - arrivate in Olanda dal 22 novembre se sono state di recente in Botswana, Lesotho, Malawi, Mozambico, Namibia, Sudafrica, Swaziland e Zimbabwe.


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Novembre 2021, 09:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA