Orrore a Bucha, il Ny Times pubblica nuovi video dei civili giustiziati dai soldati russi: «È la prima prova»

Orrore a Bucha, il Ny Times pubblica nuovi video dei civili giustiziati dai soldati russi: «È la prima prova»

La prima prova visiva dei delitti commessi dai soldati russi

Emergono nuove prove delle atrocità commesse dai soldati russi a Bucha, cittadina a nord-ovest di Kiev. A fornirle è un'inchiesta del New York Times che ha diffuso dei video che mostrano come i russi abbiano giustiziato almeno 8 uomini ucraini nel sobborgo della capitale.

 

Leggi anche > Zelensky: «Iniziata la fase più sanguinosa». Stop al flusso di gas russo alla Finlandia da domani. Draghi: «Putin un muro, suo errore spaventoso»

 

 

I video ottenuti dal New York Times risalgono al 4 marzo. Nelle immagini si vedono le forze paracadutiste russe che catturano un gruppo di uomini ucraini che vengono condotti in fila verso un cortile dove poco dopo verranno giustiziati: gli uomini, se ne contano 9, camminano ricurvi, con un braccio sulla testa e l'altro a tenere la cintura del compagno davanti.

 

 

 

I video, spiega il quotidiano, sono stati girati da una telecamera di sicurezza e da un testimone in una casa vicina. Il video in cui si vedono gli uomini catturati termina, ma quello che è accaduto successivamente viene raccontato da alcuni testimoni, spiega il Nyt: i soldati hanno portato gli uomini dietro un vicino edificio che era stato occupato dai russi e lì ci sono stati degli spari. Gli uomini catturati non sono tornati indietro. Un video filmato da un drone il 5 marzo «fornisce la prima prova visiva che conferma il racconto dei testimoni: mostra i corpi morti a terra sul lato dello stesso edificio - spiega il quotidiano -, mentre due soldati russi sono lì vicino di guardia». 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Maggio 2022, 16:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA