Courtney Clenney, la modella di OnlyFans arrestata per aver ucciso a coltellate il suo fidanzato: cosa è successo

La ragazza si trovava alle Hawaii in una clinica, per curarsi dopo l'omicidio

Courtney Clenney, la modella di OnlyFans arrestata per aver ucciso a coltellate il suo fidanzato: cosa è successo

Courtney Clenney è tornata in carcere. A quattro mesi dalla morte del fidanzato Christian "Toby" Obumseli, ucciso a coltellate il 3 aprile scorso, la polizia ha arrestato la modella di OnlyFans con l'accusa di omicidio volontario. La donna, 26 anni, famosa su Instagram col nome di Courtney Tailor, si trovava alle Hawaii in una clinica, nella quale si stava disintossicando per abuso di sostanze e stava curando un disturbo post traumatico. Nelle prossime ore verrà estradata nella contea di Miami-Dade per affrontare il processo. 

 

Cosa è successo

L'arresto chiude un'indagine di quattro mesi da parte degli investigatori e dei pubblici ministeri della polizia di Miami. Secondo gli investigatori la donna avrebbe ucciso volontariamente il suo compagno, nella loro casa di Miami. Il suo caso aveva fatto molto scalpore, facendo il giro del mondo. La famiglia della vittima aveva affermato che non fosse stata arrestata prima per i suoi «privilegi dell'essere donna bianca e ricca». La modella era stata vista ricoperta di sangue, poche ore dopo la morte dell'uomo. «Sono completamente scioccato, soprattutto perché stavamo collaborando alle indagini e ci siamo offerti di consegnarla volontariamente se fosse stata accusata», ha detto il suo legale Frank Prieto. «Non vediamo l'ora di riabilitare il suo nome in tribunale», ha aggiunto l'avvocato. 

 

L'omicidio

I due si erano conosciuti due anni fa a Austin, in Texas. Successivamente si erano trasferiti a Miami, dove vivevano in un appartamento. Courtney viveva grazie al lavoro di modella e mentre su Instagram la sua vita sembrava scorrere normalmente, tra feste e lusso, in realtà si nascondeva una storia più complicata. L'uomo che gli aveva affittato casa ha raccontato di aver provato a sfrattare i due, dopo diverse segnalazioni di liti e denunce. Nei mesi precendenti alla morte di Christian Obumseli, i due si erano lasciati, ma continuanano a vedersi, covando vecchi rancori.

Secondo gli inquirenti l'uomo era tornato nell'appartamento i primi giorni di aprile. La sera del 3 aprile, poco prima delle 17, Clenney ha chiamato freneticamente i servizi di emergenza sanitaria per riferire che Obumseli era stato accoltellato. Secondo la sua versione, l'uomo l'avrebbe afferrata per la gola, costringendola a difendersi. Il suo profilo Instagram, che conta 2 milioni di follower, è fermo allo scorso marzo. Tra i commenti nell'ultimo post, in tantissimi la accusano di essere un'assassina. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 12 Agosto 2022, 12:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA