Il mistero dei piedi amputati trovati sulla spiaggia: 17 in 10 anni
di Federica Macagnone

Il mistero dei piedi amputati trovati sulla spiaggia: 17 in 10 anni

Sulle coste intorno a Vancouver, in Canada, continua la misteriosa storia dei "piedi mozzati" che da dieci anni sta facendo impazzire la polizia. Giovedì scorso, passeggiando con il suo cane sulla spiaggia di Jordan River, nell'isola di Vancouver, un uomo ha trovato nella sabbia una scarpa con dentro un piede smembrato con una parte della gamba attaccata: nella zona è il tredicesimo ritrovamento dal 2007 a oggi (l'ultimo era avvenuto l'anno scorso) per un totale di 17 piedi, alcuni dei quali avevano caratteristiche insolite e non erano collegabili agli altri.

Tutti, comunque, erano stati smembrati al di sopra della caviglia e si trovavano all'interno delle scarpe, che nella maggior parte dei casi erano sneakers sportive da uomo. In questi anni solo sei vittime sono state identificate: di due di loro erano stati trovati sia il piede sinistro sia il destro, mentre degli altri quattro un solo piede ciascuno. Come riporta la Cnn, non si sa ancora se il piede affiorato giovedì scorso sia di una delle vittime già identificate o se possa essere abbinato a uno di quelli ancora anonimi: sull'argomento, mentre i medici legali tentano di capirci qualcosa, la polizia non si sbilancia, alimentando l'alone di mistero.
 
 


Tra le tante ipotesi che circolano sui macabri ritrovamenti di questi dieci anni, oltre a quelle di chi pensa a un serial killer feticista, c’è quella di chi crede che i piedi appartengano a vittime di incidenti in mare. E, visto che la zona è battuta da forti correnti oceaniche, c’è chi si spinge a ipotizzare che alcuni appartengano a vittime del disastroso tsunami che colpì il Sud-est asiatico nel 2004, arrivati in Canada a vari anni di distanza.
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME