Ubriaco entra in acqua per urinare: muore attaccato da uno squalo

Brasile, ubriaco entra in acqua per urinare: muore attaccato da uno squalo

Aveva bevuto troppo il 51enne Marcelo Rocha Santos. L'uomo si trovava in spiaggia con gli amici e ha deciso di entrare nell'oceano per urinare e di lì a poco si è consumata la tragedia. Uno squalo lo ha attaccato ad una mano e a una gamba e dopo poco è morto

 

Leggi anche > La falsa vedova nera crea il panico in Uk: il suo morso velonoso è letale

 

Una tragedia che ha dell'incredibile quella che si è verificata nelle scorse ore in Brasile dove, Marcelo Rocha Santos, è stato azzannato e ucciso da uno squalo. Il dramma si è verificato sulla spiaggia di Piedade a Jaboatao dos Guarapes, lì dove erano stati segnalati già 12 attacchi da parte degli squali. Santos aveva bevuto troppo, per cui ha pensato di andare ad effettuare i suoi bisogni nell’oceano, questo anche per stare lontano da sguardi indiscreti. Una volta entrato in mare è stato attaccato dallo squalo, che lo ha morso ad una mano e a una gamba. 

 

Le ferite si sono rivelate troppo gravi. Sul posto si trovava un bagnino, che non è riuscito ad evitare l'incidente. Un amico lo ha visto agitarsi, poi ha notato che nell’acqua c’era tanto sangue. L’uomo è stato soccorso dai sanitari giunti con un’ambulanza in spiaggia e trasportato all’ospedale di Recife, dove è stato dichiarato morto. Sotto shock gli amici che erano con lui. 

 

L’incidente è avvenuto intorno alle 14:00, ora brasiliana. Il 51enne e suoi amici avevano pensato di trascorrere insieme una giornata in spiaggia a divertirsi. Tutto sembrava andare per il meglio fino a quando lo squalo ha attaccato il 51enne. Un attacco fulmineo e improvviso, che non gli ha lasciato scampo

 

Non è nota la specie di squalo che ha attaccato e ucciso Santos. Un conoscente della vittima, Edriano Gomes, ha dichiarato alla stampa locale che l’uomo è entrato in acqua quando il cielo era diventato nuvoloso e il mare si stava agitando. Queste condizioni, forse, hanno impedito a Marcelo di accorgersi del pericolo. 

 

Un altro amico ha, invece, dichiarato di essersi recato in acqua insieme all'uomo per lo stesso tipo di urgenza, ma di essere riuscito a scampare all'attacco mortale, uscendone illeso. Sono stati gli amici a riportare a riva l'uomo in attesa dei soccorsi, che però non sono serviti a salvare la vita a Marcelo. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Luglio 2021, 18:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA