TIM, accordo di distribuzione con DAZN per portare la Serie A su TIMVISION

TIM, accordo di distribuzione con DAZN per portare la Serie A su TIMVISION

(Teleborsa) - DAZN e TIM hanno annunciato di aver firmato un accordo di distribuzione che, estendendo la partnership in essere, porta su TIMVISION i contenuti del servizio streaming per i prossimi tre anni. DAZN – che si è aggiudicata i diritti televisivi per le partite di Serie A per le stagioni 2021-2024 – proseguirà la distribuzione delle partite via internet e ha scelto TIM come partner strategico, diventando l'operatore di telefonia e Pay Tv di riferimento per l'offerta dei contenuti di DAZN in Italia.

La nuova partnership sarà attiva a partire da luglio 2021 e ai clienti TIM saranno riservate offerte dedicate per il servizio della piattaforma sportiva di streaming che include le partite della Serie A, per un bacino di utenza di circa 5 milioni di famiglie fino ad oggi in prevalenza via satellite.

"La partnership con TIM rappresenta un ulteriore passo in avanti nel percorso di crescita e consolidamento di DAZN nel mercato italiano. Processo iniziato con successo nel 2018 e proseguito negli anni con grande impegno fino ad oggi – si legge in una nota congiunta – L'acquisizione di 10 partite a giornata del Campionato di Serie A (7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva), che tanti tifosi e appassionati conta in Italia, è un chiaro riconoscimento del lavoro svolto fino ad oggi. Attraverso questo accordo, proseguirà il passaggio degli utenti alla visione dei contenuti utilizzando la banda larga, permettendo, allo stesso tempo, di potenziare e accelerare il processo di digitalizzazione del Paese su cui massimo è stato l'impegno in questi anni".

La migrazione da satellite a piattaforma streaming consentirà infine di proseguire e rafforzare il lavoro fatto fino ad oggi al fianco delle Istituzioni nella lotta alla pirateria: TIM e DAZN lavoreranno per adottare una serie di misure per rafforzare il contrasto a questo fenomeno.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Marzo 2021, 20:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA