Assegno unico per i figli, come ottenere il pagamento per gli arretrati a partire da luglio: le date di scadenza

Assegno unico per i figli, come ottenere il pagamento per gli arretrati a partire da luglio: le date di scadenza

Al via le domande per l’assegno unico ai figli. È possibile fare la richiesta direttamente sul sito dell’Inps che ha avviato la procedura per richiedere il bonus universale con lo scopo di riordinare, semplificare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico.

 

Vaccino in allattamento, lo studio: nessuna traccia rilevata nel latte materno con Pfizer e Moderna

 

Il termine per presentare le domande sarà il 31 dicembre 2021, ma è importante la data del 30 settembre 2021. Se le richieste perverranno entro tale "scadenza", il pagamento decorrerà dal 1° luglio 2021, ossia si riceveranno retroattivamente anche le rate dei mesi precedenti. Al fine  di accedere alla procedura è necessario lo Spid. Tale assegno andrà a sostituire alcuni bonus con requisiti stringenti, come il bonus bebè, il bonus mamma domani e le detrizioni fiscali dal reddito imponibile. 

 

Bonus acqua potabile 2021: cos'è, a chi spetta e come fare domanda. Tutte le regole

 

Coloro che non possono accedere all'assegno al nucleo familiare, potranno usufruire dell'assegno unico temporaneo ai figli, in attesa che entri in vigore a gennaio 2022 l’assegno unico alle famiglie. Tale assegno è universale e consente a tutte le famiglie con minorenni di poter ricevere una somma per ogni figlio convivente, sia naturale che adottato o in affido. Le famiglie con maggiorenni, invece, saranno escluse. Tra i destinatari dell’assegno anche le partite Iva e i disoccupati/incapienti, che restavano esclusi dall’assegno al nucleo familiare.

 

Per tutti i dettagli e gli estremi per compilare la domanda è possibile consultare il sito dell'Inps nella sezione apposita. 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Luglio 2021, 12:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA