Ecco Tigro, il micio a 3 zampe salvato e adottato dal sindaco dopo l'incidente Foto
di Roberto Cervellin

Ecco Tigro, il micio a 3 zampe salvato e adottato dal sindaco dopo l'incidente Foto

POSINA - Si chiama Tigro. E' un gattino randagio di 4 mesi che, dopo essere stato investito da un'auto, sembrava avesse poche ore di vita. Si era pensato addirittura all'eutanasia. A salvarlo - e a pagare le spese dell'intervento che ha provocato l'amputazione di una zampa - è stato Andrea Cecchellero, sindaco del Posina, piccolo comune della montagna vicentina in cui vive Tigro.

Non solo. Lo stesso primo cittadino, con la moglie, ha anche deciso di adottarlo, visto che il micio ha bisogno di 40 giorni di degenza. «E' un grande gesto di generosità. Siamo commossi», commentano i responsabili dell'Enpa di Thiene.

Ora Tigro sta meglio. Camminerà su 3 zampe - una delle quali con i chiodi - ma vivrà. Ha già molti fan che, sui social, oltre a ringraziare Cecchellero, “incoraggiano” il felino: «Attendiamo il video delle tue corse su 3 zampe, non scoraggiarti». «E' il nostro beniamino», commenta qualcun altro. Gli animalisti sono sicuri: «I miracoli esistono».
Mercoledì 2 Ottobre 2019, 11:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA