Coronavirus, le autorità sanitarie: «Evitate di accarezzare i cani di altre persone»

Coronavirus, le autorità sanitarie: «Evitate di accarezzare i cani di altre persone»

Coronavirus: come è noto, gli animali domestici non sono un veicolo di contagio, ma in caso di stretto contatto con persone positive possono contrarre, seppur in forma lieve, il Sars-CoV-2. Per questo motivo, una delle massime autorità sanitarie al mondo ha lanciato un monito: è bene evitare di accarezzare cani e gatti di altre persone.

Leggi anche > Coronavirus, negli Usa più morti della Prima guerra mondiale. E a Pechino cancellano tutti i voli​



Come riporta il Telegraph, la Food and Drug Administration (Fda), l'agenzia del farmaco degli Stati Uniti, ha consigliato ai padroni dei cani di non accarezzare gli animali di altre persone quando, ad esempio, si portano gli amici a quattro zampe al parco. Il motivo è molto semplice: gli animali domestici non trasmettono il virus, ma possono essere contagiati dall'uomo, anche se con una carica virale relativamente bassa. È quanto dimostrano chiaramente diversi studi svolti in tutto il mondo negli ultimi mesi ed è bene tutelare gli animali e gli altri padroni.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Giugno 2020, 14:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA