Vegliò 2 giorni il padrone morto, il cane Gigio ora ha una nuova famiglia
di Vittorino Bernardi

Vegliò 2 giorni il padrone morto, il cane Gigio ora ha una nuova famiglia

Ha trovato casa e nuovi affetti Gigio, il cane meticcio di 9 anni che a fine aprile ad Arsiero ha vegliato per due giorni il padrone di 75 anni morto a letto per cause naturali e ha aggredito i sanitari del Suem intervenuti per prestare soccorso. Dopo oltre un mese trascorso al canile di Marano Vicentino dove Gigio non mangiava, in una sorta di suicidio, è stato adottato dopo alcune passeggiate di prova e ore di compagnia da Riccardo Sterchele, consigliere comunale della civica “Noi cittadini con Valter Orsi”.

Muore in casa: il cane lo veglia e lo difende perfino dai soccorritori

Da circa una settimana Gigio ha una nuova famiglia nel quartiere di Santissima Trinità. Il più felice è Riccardo Sterchele che commenta così l’entrata nella sua casa del meticcio Gigio. «Questa è un'adozione che fa bene più a noi della famiglia che a lui. Se ci devono essere dei ringraziamenti, quelli devono essere rivolti alle associazioni che danno del loro perché questo accada. Colgo l'occasione per dire a chi deve prendere un cane di passare prima da un canile. Purtroppo uno come Gigio è unico, ma vi garantisco che sono tutti splendidi. Grazie di  cuore a Cesira, Federica e Raffy e a buon rendere: Gigio vi aspetta a casa sua».
Domenica 2 Giugno 2019, 11:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA