Riapre la Torre di Pisa, padre e figlia i due primi visitatori

Alle 10 in punto un addetto dell'Opera Primaziale pisana ha infilato la chiave nella toppa dello storico portone e dopo quasi tre mesi di chiusura la Torre pendente ha riaperto al pubblico. Pisani i primi due visitatori, Roberto e Matilde, padre e figlia di 10 anni, a fare ingresso nel celebre monumento. «È un giorno importante - commenta il presidente della Primaziale, Pierfrancesco Pacini - perché con la riapertura del campanile aiutiamo il territorio a ripartire».
 
 


«In questi giorni - ha proseguito Pacini - ho visto bar e ristoranti della zona che hanno deciso di riaprire anche se qui i flussi turistici sono praticamente azzerati. Il nostro bilancio subirà perdite pesantissime ma abbiamo voluto comunque inviare un segnale di fiducia e di speranza che è già stata raccolto dagli operatori cittadini». Il monumento da oggi resterà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18 e sarà possibile visitarlo a gruppi di 15 persone per volta. Ciascun visitatore indosserà un dispositivo elettronico che emette segnali acustici e visivi per rivelare immediatamente se non si rispetta la distanza interpersonale di un metro