Wi-fi, nei Comuni non è più un sogno: arrivano i fondi europei
di Alessio Caprodossi

Wi-fi, nei Comuni non è più un sogno: arrivano i fondi europei

La connessione Wi-Fi arriva negli spazi pubblici delle città italiane grazie al sostegno dell'Europa. Sono 510 i comuni dello Stivale vincitori del secondo bando Wifi4Eu (che si aggiungono ai 224 centri selezionati alla prima tornata dell'anno scorso), l'iniziativa dell'Unione Europea che promuove e finanzia l'installazione di reti Wi-Fi gratuite in luoghi come biblioteche, ospedali, musei, parchi, edifici pubblici e piazze.

Ogni amministrazione locale si è così assicurata 15.000 euro, da spendere nella creazione degli hotspot necessari per consentire alle persone di accedere al web tramite i propri dispositivi quando si trovano nei principali spazi e strutture pubbliche. Con Germania e Spagna, l'Itala è stato il Paese che ha ottenuto il più alto numero di buoni disponibili, con il 98% di questi ultimi assegnati nel corso dei primi sessanta secondi dall'apertura del bando, basato sul criterio primo arrivato, primo servito. Allargando il campo al continente, invece, sono state 3.400 le città europee vincitrici (su oltre 10.000 domande), per una spesa complessiva di 51 milioni di euro.
 
Giovedì 16 Maggio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA