Pestaggio calciatrice del Psg, spunta il nome di Eric Abidal: tra le piste anche la vendetta

Abidal avrebbe conosciuto la Hamraoui quando la calciatrice indossava la maglia del Barcellona, dal 2018 fino alla stagione scorsa

Pestaggio calciatrice del Psg, spunta il nome di Eric Abidal: tra le piste anche la vendetta

Si infittisce il giallo dell'aggressione subita dalla giocatrice del Paris Saint-Germain Kheira Hamraoui lo scorso 4 novembre, colpita da sconosciuti con spranghe di ferro mentre si trovava in auto con delle compagne di squadra. Nella vicenda del pestaggio spunta il nome dell'ex nazionale francese e direttore sportivo del Barcellona, Eric Abidal. Abidal, secondo quanto si apprende da fonti della procura, «potrebbe essere interrogato nei prossimi giorni». La Hamraoui avrebbe utilizzato sul suo cellulare una sim intestata proprio ad Abidal. Ex difensore del Lione e del Barcellona, poi direttore sportivo dei catalani dal 2018 al 2020, Abidal avrebbe conosciuto la Hamraoui quando la calciatrice indossava la maglia del Barcellona, dal 2018 fino alla stagione scorsa.

Leggi anche >  Covid a Napoli, 11enne ancora intubato al Santobono: «Condizioni stazionarie»

L'ipotesi di una «vendetta» per un tradimento amoroso da parte di personaggi vicini ad Abidal è «una pista come un'altra», dicono fonti della procura. A questo proposito, non si esclude che possa essere convocata per un interrogatorio anche Hayet Abidal, moglie dell'ex calciatore che emozionò il mondo nel 2012, quando si sottopose ad un trapianto di fegato resosi indispensabile per un tumore. Nonostante le previsioni pessimistiche sul ritorno all'attività agonistica, tornò in campo con la maglia del Barcellona un anno più tardi. Si trasferì poi al Monaco e chiuse la carriera in Grecia. Per interrogare Abidal e la moglie, il giudice istruttore francese incaricato dell'inchiesta dovrà ricorrere a una commissione rogatoria internazionale. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Novembre 2021, 21:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA