Inzaghi, Luis Alberto al posto di Caicedo
di Enrico Sarzanini

Inzaghi, Luis Alberto al posto di Caicedo

Oggi l’Udinese, sabato la Roma per la Lazio due gare in quattro giorni che potrebbero significare la svolta della stagione. Inzaghi però non vuole sentire parlare di derby: «Nella testa ho solo la sfida contro i bianconeri – ripete come un mantra il tecnico - poi penseremo alla partita contro i giallorossi». Una gara alla volta, il motivo non è difficile da capire: «Il campionato non aspetta nessuno, in due giorni possono cambiare tanti giudizi». Quindi meglio concentrarsi sulla partita della Dacia Arena, piena di insidie: «Sarà una gara tosta, contro una squadra in salute con ottime ripartenze e con forza nelle gambe. L’Udinese ha giocatori di ottima qualità, si chiude ed ha un ottimo tecnico come Velazquez. Lasagna e De Paul ripartono bene, mentre Fofana, Barak, Bherami e Mandragora hanno grande fisicità. Dovremo cercare di essere bravi, organizzati, lucidi e con tanta fame».
Le tre gare in una settimana però impongono delle valutazioni: «Devo analizzare la situazione fermo restando che nella mia testa c’è solo l’Udinese. Abbiamo l’intera rosa disponibile ad accezione di Radu e Lukaku. L’unica cosa certa è che giocherà Luis Alberto, per gli altri dovrò valutare». Ancora qualche dubbio nella testa del tecnico che ha comunque le sue certezze: «Leiva per noi è importantissimo. Domenica ha fatto una grandissima partita. Lo stesso vale per Badelj, un grande giocatore che ci dà tante soluzioni. Leiva ha fatto 51 partite lo scorso anno, ne farà meno in questa stagione, ma resta imprescindibile». Potrebbe invece rifiatare Milinkovic con Badelj in campo dall’inizio: «L’ho visto in discrete condizioni. E’ l’unico insieme ad Acerbi che dovrò valutare, non avendo mai riposato. Si è allenato bene e mi ha dato ampia disponibilità per giocare. Sappiamo di avere tre partite alla settimana, ma non era mai capitato di giocare domenica, mercoledì e sabato, come non era mai capitato di giocare domenica alle 15 dopo aver fatto l’Europa League il giovedì precedente”». Presto arriverà anche il momento di Correa: «Sta facendo bene, come gli altri compagni d’attacco: Immobile, Luis Alberto e Caicedo. Ha la mia massima fiducia e ci darà soddisfazioni». Pronti sia Luiz Felipe, in ballottaggio con Caceres, che Berisha pronto a mettere minuti nelle gambe: «Il brasiliano potrebbe far rifiatare Acerbi mentre Berisha ci darà certamente qualcosina in più».



© RIPRODUZIONE RISERVATA