Rabbia Inzaghi: «Napoli bravo, ma il rosso ad Acerbi non c'era»

Rabbia Inzaghi: «Napoli bravo, ma il rosso ad Acerbi non c'era»

«Il Napoli ha fatto meglio di noi e ha meritato di vincere, ma devo dire una cosa. Callejon che si ferma e cerca l'avversario è stato più furbo di noi. Non so se era fallo, ma sicuramente l'ammonizione non c'era. Anche sulla seconda ammonizione colpisce nettamente la palla e non era fallo. Mi dispiace perché eravamo sul 2-1 e mancavano 25 minuti». L'allenatore della Lazio Simone Inzaghi parla della sconfitta a Napoli centrando l'attenzione sui presunti torti arbitrali patiti dai suoi. «Acerbi colpisce nettamente il pallone, poi forse anche l'avversario - dice ancora Inzaghi -. Sono episodi e ultimamente ci vanno sempre male. Siamo sfortunati con l'arbitro, ma il Napoli ha meritato la vittoria». Il tecnico della Lazio ammette poi che «nel primo tempo abbiamo giocato male, il Napoli ha fatto meglio di noi ed è andato meritatamente in vantaggio. Undici contro undici ce la saremmo giocata. Nessuna scusante, in queste partite dovremmo fare meglio, ma ci lascia l'amaro in bocca perché siamo spesso sfortunati. Siamo sfortunati con l'arbitro, ma il Napoli ha meritato la vittoria». Come mai ha sostituito Milinkovic-Savic con Patric? «Avevamo Milinkovic-Savic già ammonito e in inferiorità numerica - risponde -. La prossima domenica avremo delle defezioni, per cui nel finale ho pensato anche alla partita importantissima con la Juve».
Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio, 00:09


© RIPRODUZIONE RISERVATA