Inzaghi: «Sconfitta immeritata, il rigore non c'era»

Lazio, Inzaghi: «Sconfitta immeritata, il rigore non c'era»

«Come spesso accade, avremmo meritato qualcosa in più. Dispiace, soprattutto per il primo tempo fatto. Per fortuna nell'altra partita del girone hanno pareggiato, sono convinto che passeremo. Ma dobbiamo credere in quel che facciamo, avremmo dovuto chiudere sul 2-0 il primo tempo». Simone Inzaghi, a SkySport, così ha commentato il ko subito in casa del Cluj, nel primo turno di Europa League. Un 2-1 maturato dopo che la Lazio era passata per prima in vantaggio, proprio come contro la Spal nell'ultimo turno di campionato. «L'arbitro magari non avrebbe chiamato quel rigore che era viziato da un fallo su Leiva, non avremmo avuto da recriminare» ha aggiunto l'allenatore, parlando del rigore che ha permesso al Cluj di pareggiare. «Il primo tempo lo abbiamo giocato benissimo, dovevamo essere più bravi nella finalizzazione - ha aggiunto Inzaghi - Manteniamo la testa alta, pensiamo che tra due giorni giocheremo un'altra partita con il Parma. Come domenica scorsa avremmo meritato qualcosa in più, ma dobbiamo essere più bravi a indirizzare gli episodi dalla nostra parte. Sono deluso per queste due sconfitte, ma non sono meritate. Dobbiamo essere più concreti nel portare a casa la vittoria, contro il Cluj così come contro la Spal. Bisogna analizzare i secondi tempi, sia a Ferrara che in Romania siamo calati. Crediamo in quel che facciamo, ora testa al Parma: non sarà una partita facile ma faremo una grande gara».
Giovedì 19 Settembre 2019, 21:33



© RIPRODUZIONE RISERVATA