Inter-Spezia 2-0, le pagelle nei nerazzurri: Gagliardini sfrutta al volo l'occasione, Lautaro super

Inter-Spezia 2-0, le pagelle nei nerazzurri: Gagliardini sfrutta al volo l'occasione, Lautaro super

di Alessio Agnelli

L'Inter ha battuto lo Spezia per 2-0 (gol di Gagliardi al 32' e raddoppio di Lautaro Martinez su rigore al 58') in una sfida della 15esima giornata.

Le pagelle

HANDANOVIC 6,5 Un solo intervento degno di nota, ma miracoloso, su Amian, di testa da pochi passi, ma neutralizzato in chiusura di prima frazione d'istinto.

D'AMBROSIO 6,5 Secondo gettone da titolare, questa volta all'insegna dell'attenzione difensiva su Gyasi, ben controllato. Usato sicuro.

SKRINIAR 6,5 A comandare la difesa per i forfait di De Vrij, Ranocchia e Bastoni. Nella sua posizione si alternano i due ex Manaj e Salcedo, annullati. Anche in impostazione apprezzabile.

DIMARCO 6,5 Nei 3 dietro, ma quasi un esterno aggiunto, per l'inconsistenza spezzina in attacco. Si scambia spesso con Perisic, confezionando cross e ripartenze palla al piede.

DUMFRIES 6 A caccia di minuti e visibilità, dopo un avvio di stagione da vice-Darmian. Sfrutta parzialmente la chance, accendendosi solo ad intermittenza, ma con meno pause ed errori rispetto al solito.

GAGLIARDINI 7 Lui sì che coglie l'occasione al volo. Vinto il ballottaggio con Vidal come vice-Barella, si fa valere per fisicità, garra e ottimi tempi d'inserimento, trovando il vantaggio e il primo centro in stagione con un destro dal limite. (42' st Vidal ng)

BROZOVIC 6,5 Dirige, lotta e macina chilometri su chilometri. Un po' direttore d'orchestra, un po' maratoneta. Prezioso. (42' st Vecino ng)

CALHANOGLU 7 Due missili respinti da Provedel, l'innesco dell'1-0 di Gagliardini e tanti assist alla causa. Abbina qualità a quantità come pochi in Italia. In crescita costante. (23' st Sensi 6: ordinato in fase di costruzione)

PERISIC 6 Partenza sprint, poi lascia la fase di spinta a Dimarco, tenendo la posizione senza rischiare.

CORREA 6 Un paio di buone conclusioni, ma anche qualche eccesso di egoismo. Movimenta il gioco, perdonato. (28' st Sanchez ng)

LAUTARO 7,5 Combina subito con Correa, smarcandolo al tiro. Poi il tacco a smarcare Gagliardini per il vantaggio, altre 3 conclusioni verso Provedel, traversa compresa, e, in premio, il rigore del 2-0, procurato e trasformato. (28' st Dzeko ng)

INZAGHI 6,5 Dopo De Vrij, Darmian e Ranocchia, perde anche Bastoni in difesa. Ma non la bussola, centrando la terza vittoria consecutiva, la settima nelle ultime 8 gare tra campionato e Champions. Alessio Agnelli


Ultimo aggiornamento: Giovedì 2 Dicembre 2021, 07:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA