Daniel Maldini, esordio in Serie A in Milan-Verona, è la terza generazione: «Che emozione»

Daniel Maldini, esordio in Serie A in Milan-Verona, è la terza generazione: «Che emozione»

La terza generazione di Maldini esordisce al Milan. Da Cesare a Paolo, fino a Daniel che oggi a 18 anni ha collezionato la prima presenza in rossonero nella gara contro il Verona, 35 anni dopo il padre e 66 anni dopo il nonno. Daniel Maldini, che ha da poco firmato il rinnovo di contratto fino al 2024 con il Milan, è subentrato al 48' del secondo tempo al posto di Castillejo. Paolo Maldini, presente in tribuna e apparso piuttosto emozionato, ha lasciato il calcio giocato nel 2009 e nell'estate del 2018 è diventato dirigente del Milan.

Alla scoperta di Daniel: ecco chi è il terzo Maldini nella storia del Milan

Milan, con lo United arriva un altro ko: decisivo il rigore fallito da Maldini Junior

 
 



«Il mio esordio è stato un sogno, peccato per il risultato. Il Verona è una squadra tosta, magari meritavamo i tre punti ma abbiamo portato a casa un pareggio. La prossima speriamo di vincere». Daniel Maldini commenta così il suo debutto in Serie A con il Milan, 35 anni dopo il padre Paolo e 66 dopo il nonno Cesare.

«Questo esordio - spiega Maldini a Milan Tv - era un obiettivo che mi ero prefissato, ora speriamo di andare avanti così. Ho provato un'emozione forte ma mio padre mi tranquillizza».

Ultimo aggiornamento: Domenica 2 Febbraio 2020, 21:11

© RIPRODUZIONE RISERVATA