L'ex Benoit Cauet: «Inter, bisogna vincere l'Europa League»
di Fabrizio Ponciroli

L'ex Benoit Cauet: «Inter, bisogna vincere l'Europa League»

Classe 1969, Benoit Cauet ha giocato sia con l’Inter (1997-2001) che con il Torino (2001-02). L’ex centrocampista ora è sia allenatore che opinionista televisivo, il francese segue con attenzione il calcio italiano, in particolare i club in cui ha giocato.
L’Inter è ormai lontana dalla corsa scudetto ma c’è l’Europa League all’orizzonte…
«Ho vinto la Coppa Uefa con l’Inter, credo che sia l’obiettivo vero della stagione a questo punto. Conte deve conquistare l’Europa League. Cambierebbe la stagione vincere un trofeo che, tra l’altro, è di grande prestigio».
Cosa dire di Lukaku? Sorpreso dal suo rendimento?
«Ormai parliamo di Lukaku da tempo, se guardiamo la sua carta d’identità, vediamo che ha 27 anni. È ancora relativamente giovane, può migliorare. Mi ha stupito il suo impatto fisico sulla serie A. Prima dello stop, stava crescendo moltissimo. Siamo ripartiti e lui è ancora lì a dare il suo contributo».
Si discute tanto di Eriksen: come lo vede?
«Difficile per uno che arriva da un campionato come la Premier League. Lui, al Tottenham, aveva un ruolo ben preciso. Bisogna avere un po’ di pazienza. Ci sono stati tanti campioni che hanno avuto difficoltà iniziali. Le qualità non gli mancano».
E Lautaro Martinez?
«Ci sta un momento no per un attaccante. Ritrovare il gol gli farebbe tanto bene».
Stasera Inter-Torino: che gara si aspetta?
«Molto combattuta. Credo che il Toro avrà il coltello tra i denti. Ci sarà tanta tensione».
Lei ha giocato con entrambe le maglie…
«Bellissimi ricordi con l’Inter. Abbiamo vinto tante partite e ho avuto il piacere di conquistare la Coppa Uefa. Anche con il Torino è stata una bella avventura. La squadra è partita malissimo in campionato ma poi siamo riusciti a cambiare marcia, grazie anche a Camolese. A fine stagione abbiamo conquistato l’Intertoto».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 13 Luglio 2020, 13:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA