Atalanta, Gasperini: «Grande delusione ma l'annata resta straordinaria»

Atalanta, Gasperini: «Grande delusione ma l'annata resta straordinaria»

«È un grande rammarico di esser arrivati molto vicini, mancava pochissimo e sembrava potessimo farcela, sarebbe stata una grande impresa. Rimane la grande soddisfazione di una esperienza in crescendo contro le migliori d'Europa. Usciamo molto dispiaciuti perché ci sentivamo quasi in semifinale ma è straordinario lo stesso». Sono le parole del tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, dopo l'eliminazione nei quarti di Champions League per mano del Paris Saint Germain per 2-1. «Non posso che ringraziare i ragazzi. Dispiace, mancava poco e sembrava fatta nonostante fosse una partita difficile. In queste gare ci sono negli avversari di statura internazionale, Mbappé ha dato assieme a Neymar una scossa. Ci sono state prima un paio di occasioni nostre -prosegue il mister ai microfoni di Sky Sport-. Prendere gol a tempo scaduto spiace di più ma abbiamo provato tutto quello che potevamo, i ragazzi hanno dato tutto dopo un periodo molto faticoso e impegnativo». «La Champions è una competizione molto particolare, è la competizione dei dettagli e sono quelli che determinano molto spesso le gare quando c'è equilibrio. I tifosi? La gente di Bergamo festeggia uguale per il segno di appartenenza e perché la squadra ha dato tutto. Noi abbiamo risorse illimitate nell'entusiasmo e nella passione e ce l'abbiamo messa tutta, ci proveremo a migliorare in futuro, dobbiamo essere felici lo stesso», conclude Gasperini.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Agosto 2020, 00:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA