XFactor 2020, Mika a Leggo: «Nella mia squadra non voglio gente che piange»
di Ida Di Grazia

XFactor 2020, Mika a Leggo: «Nella mia squadra non voglio gente che piange»

XFactor 2020, Mika: «Nella mia squadra non voglio gente che piange». Da giovedì 17 settembre, su Sky e Now Tv prenderà il via la nuova edizione del programma che quest'anno prevede grandi cambiamenti. Dai giudici allo studio, e le premesse sono ottime.

Leggi anche > X Factor 2020, si parte giovedì: Manuel Agnelli, Emma, Mika e Hell Raton funzionano​



Mika, uno dei giudici più amati di tutte le edizioni di X Factor 2020, giovedì sera torna a ricoprire nuovamente questo ruolo ma con una consapevolezza diversa: «Sono stato chiamato tante volte per diversi programmi ma la formula era sembre la stessa. Quando mi hanno chiamato eravamo in un momento in cui tutte ero sospeso e ho espresso tutte le mie paure e perplessità. Abbiamo parlato e ho capito che davvero c'era la voglia di cambiare questo show».

Sorriso sulle labbra, un candore che spiazza ma idee chiarissime Mika ha raccontato a Leggo cosa sta cercando: «Voglio sentire quell'emozione che ti cattura, che ti fa dimenticare dove sei, quella stessa sensazione che senti quando fai sesso». Le squadre ancora non sono state assegnate ma Mika sa esattamente cosa non vuole: «Non voglio avere in squadra con me gente che piange, mi mette a disagio. Non sono una tata!»
Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Settembre 2020, 17:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA