Mattia Briga su Leggo: quella neve di 10 anni fa
di Mattia Briga

Mattia Briga su Leggo: quella neve di 10 anni fa

Nell'inverno di 10 anni fa, quando Roma si cosparse di bianco a seguito di una nevicata improvvisa, mi trovavo nel bel mezzo di una riabilitazione motoria alla gamba destra e stavo per consegnare il mio primo album al mio editore. Ero stato operato da poco al ginocchio per via di un infortunio che avevo subito giocando una partita di calcio ed ascoltavo il mio album a ripetizione per capire come migliorarlo e renderlo più completo.

 


L'ortopedico mi aveva assegnato una ripartizione del peso graduale sulla camminata, quindi, per due settimane, avrei dovuto usare le stampelle camminando con un carico rasente. Tutte le mattine uscivo di casa a piedi e andavo in centro a prendermi il caffè a Piazza Sant'Eustachio e decisi di non privarmi di questo piacere nemmeno quando mi svegliai con un metro di neve.

 


M'infilai le cuffie dell'iPod e cominciai la mia marcia. Il dispositivo si accese in modalità shuffle e partì l'album dei Keane con Everybody's Changing.
Prima di giungere al Pantheon per il mio caffè riuscii ad ascoltare quasi tutto il disco.
Mi accorsi per la prima volta che non era la musica a fare da sfondo a qualcosa: quel giorno lo sfondo era Roma imbiancata.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 8 Gennaio 2021, 15:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA