Concertone Primo maggio: cast nazional popolare con i contributi di Gianna Nannini, Vasco Rossi e Zucchero
di Ida Di Grazia

Concertone Primo maggio: grandi ospiti Gianna Nannini, Vasco Rossi e Zucchero

Concertone Primo maggio: Cast nazional popolare con i contributi di Gianna Nannini, Vasco Rossi e Zucchero. Venerdì 1 maggio, dalle ore 20.00 alle 24.00, in diretta su Rai3 e in contemporanea su Rai Radio 2, andrà in onda un’edizione straordinaria del Concerto che CGIL, CISL e UIL hanno scelto di titolare ​ “Il lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro”. Oggi la conferenza stampa, su Leggo.it tutti gli aggiornamenti.

Leggi anche > Il concertone del Primo maggio si farà... ma solo in tv​



Un grande evento collettivo che, in seguito al protrarsi dell’emergenza COVID-19, cambia totalmente il suo format mantenendo però intatta la volontà di trattare i temi fondamentali del lavoro che, quest’anno più di sempre, riguardano la vita e il futuro di milioni di italiani e la consueta ricchezza musicale e narrativa. Il Concertone del Pimo Maggio sarà condotto in diretta TV dal Teatro Delle Vittorie a Roma, ma ancora non si sa nulla a proposito di chi lo condurrà. I live verranno realizzati principalmente presso la sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma (dove è installato l’Auditorium Stage Primo Maggio 2020). I contributi musicali selezionati, saranno prodotti e realizzati per l’occasione da iCompany con la direzione artistica di Massimo Bonelli che durante la confereza stampa di oggi ha raccontato tutte le difficoltà di poter organizzare il concerto con questa nuova formula: «Abbiamo attivato questo progetto solo il 9 aprile, la particolarità di questo momento è forte, abbiamo fatto tutto online. La richiesta della Rai che quest'anno è padrona di casa - ha spiegato Bonelli -  viaggia su due direttrici ed è all'insegna della sobrietà e della speranza. In quest'ottica abbiamo creato un cast più nazional popolare, scegliendo artisti che possano cantare canzoni che possano piacere a tutti. Abbiamo provato a riportare la musica dal vivo, quella sul palco. Abbiamo invitato gli artisti in Auditorium o sui palchi rispettando sempre i criteri e i protocolli di siurezza, è un test per capire come sarà la nostra vita musicale dopo il lockdown. Ci sarà pochissima post produzione, in modo da lasciare il senso del live. Sono stanco, ci siamo imbarcati in un'impresa non facile, ma ci crediamo fortemente».
Il concertone non sarà per ovvi motivi tutto dal vivo: «Gli artisti - ha spiegato Bonelli - registreranno dei contributi specifici per il 1 maggio, non sarà il classico concerto. Oltre che da Roma arrivaeranno i contributi video da Firenze, uno dalla terrazza Martini e dal Fabrique di Milano, uno da Bologna a Piazza Maggiore, e uno da Napoli. Ci sarà un documento di CGl CISL e UIL che ha preparato come appello al governo per il sostegno al mondo dello spettacolo, perché probabilmente sarà l’ultimo a ripartire. E’ il settore più colpito e anche quello con più precari. Non dobbiamo immaginare di vedere il concertone di San Giovanni, ma un adattamento televisivo. Quest'anno avremo dovuto festeggiare il trentennale, spero di poterlo fare nel 2021 a piazza San Giovanni».
aranno tanti gli artisti che con le loro voci e le loro performance live riuniranno il Paese davanti alla TV in un grande evento collettivo. Durante la serata si alterneranno infatti i contributi speciali di Gianna Nannini , Vasco Rossi, Zucchero, mentre per quanto riguarda il cast si esibiranno: Aiello, Alex Britti, Bugo e Nicola Savino, Cristiano Godano Dei Marlene Kuntz, Dardust, Edoardo E Eugenio Bennato, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Fasma, Francesca Michielin,
Francesco Gabbani, Fulminacci, Irene Grandi, Le Vibrazioni, Leo Gassmann, Lo Stato Sociale, Margherita Vicario, Niccolò Fabi, Noemi, Orchestra Accademia Di Santa Cecilia, Paola Turci, Rocco Papaleo e Tosca.

Si uniranno all’evento anche i quattro vincitori di “Primo Maggio Next”, il contest organizzato da iCompany e dedicato ai nuovi artisti: la cantautrice Ellynora di Roma con il suo brano “Zingara”, la cantautrice Lamine di Roma con “Non è tardi“, il cantautore Matteo Alieno di Roma con “Non mi ricordo” e il cantautore Nervi di Firenze con “Sapessi che cos’ho” .
 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 27 Aprile 2020, 13:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA