Ballando, l'ira di Mietta: «Non sono vaccinata per motivi di salute. Vergognoso che io mi debba giustificare»

La cantante replica alle accuse: «Agirò in ogni sede a tutela della mia privacy e della mia dignità e che mi aspetto delle scuse da chi mi ha messo inopinatamente alla gogna»

Video
di

Ballando con le Stelle, arriva il chiarimento (un po' stizzito) di Mietta. La cantante, in gara ma assente sabato scorso dopo essere risultata positiva al Covid, ha deciso di rispondere su Instagram alla pressante domanda di Selvaggia Lucarelli, che le chiedeva se fosse vaccinata.

 

Leggi anche > Ballando con il Covid. Mietta positiva, la Rai si difende: «Non è vaccinata, ma controlli ok»

 

«Ho lavorato regolarmente perché facendo una serie di tamponi ho ottenuto il green pass, ma non sono vaccinata. Non sono contraria al vaccino, ma per ora non ho potuto farlo per motivi di salute» - ha spiegato Mietta - «Sono profondamente dispiaciuta per quanto accaduto ieri sera e mi trovo costretta a chiarire bene la situazione venendo meno a quello spirito di riservatezza che mi contraddistingue da sempre. Grande dispiacere per non aver potuto partecipare alla puntata di ieri sera di Ballando con le Stelle a causa della positività al covid che mi è stata riscontrata, ancor più dispiacere per l'attacco a cui sono stata sottoposta e che mi costringe a chiarire alcune cose che dovevano rimanere nella mia sfera privata».

 

Mietta decide poi di togliersi qualche sassolino dalla scarpa dopo le tante polemiche delle scorse ore. «Trovo vergognoso dovermi giustificare ed essere costretta a mettere in piazza una situazione così privata per la quale non mi ero ancora confrontata con chi intendevo confrontarmi. Proprio per questo ieri sera sono rimasta spiazzata, perché non volevo condividere il mio privato in diretta» - ha spiegato la cantante - «Ne approfitto per ringraziare Milly Carlucci e tutta la famiglia di Ballando con le Stelle per la solidarietà ricevuta e non vedo l'ora e di tornare in pista per tornare a divertirmi col mio amico Maykel Fonts. Resta inteso che agirò in ogni sede a tutela della mia privacy e della mia dignità e che mi aspetto delle scuse da chi mi ha messo inopinatamente alla gogna».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Ottobre 2021, 17:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA