Vaiolo, scoperto il virus 'parente'. Ma tra gli scienziati è polemica: "Chiunque potrà ricostruirlo, è pericoloso"

Vaiolo, scoperto il virus 'parente'. Ma tra gli scienziati è polemica: "Chiunque potrà ricostruirlo, è pericoloso"

  • 3
    share
Non hanno ricostruito il virus del vaiolo vero e proprio ma un 'parente', ma comunque hanno suscitato un vespaio nel mondo scientifico. Nell'occhio del ciclone sono finiti i ricercatori dell'università di Alberta, che hanno pubblicato su Plos One la 'ricetta' seguita, una scelta molto criticata per il rischio che trovi 'imitatori' malintenzionati.

Nell'esperimento il virus, chiamato Hpxv (che sta per 'horsepox virus'), è stato ottenuto a partire da singoli frammenti di Dna reperiti sul web con meno di 100mila dollari di spesa, e il risultato finale è il più grande microrganismo 'ricostruito' finora. L'esperimento secondo gli ideatori dovrebbe servire a ideare vaccini più sicuri per il vaiolo rispetto a quelli esistenti ma secondo diversi critici, riporta il sito di Science, non ce n'è la necessità.

«Questo studio - afferma ad esempio Stephan Becker dell'università di Marburgo, in Germania - semplicemente non aggiunge nulla alle conoscenze sul virus». Ancora più critica la posizione di Thomas Inglesby, che dirige il Center for Health Security della Johns Hopkins University. «Pubblicare l'articolo è un errore serio - afferma -. Il mondo ora è più vulnerabile al vaiolo». «Se qualcuno vuole ricostruire un altro virus simile - conclude Andreas Nitsche del Robert Koch Institute in Germany - ora trova le istruzioni per farlo in un solo posto».

Lunedì 22 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME