Rachele Mussolini, nipote del Duce: «25 aprile? Festeggerei altre date»

Rachele Mussolini, nipote del Duce: «25 aprile? Festeggerei altre date»

«Il 25 aprile? Festeggerò San Marco, come ho sempre fatto. Tra l'altro Marco è il papà delle mie figlie». È quanto dichiara all'Adnkronos Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e vicepresidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale e soprattutto nipote del Duce.



«Non entro nella discussione politica, non mi appassiona. Credo comunque che a distanza di oltre 70 anni questa ricorrenza continui ad essere divisiva, non raccoglie il consenso unanime degli italiani. Piuttosto che il 25 aprile - sottolinea Rachele Mussolini -, ci sarebbero altre date, come proposto anche da Giorgia Meloni, da enfatizzare che potrebbero unire tutti gli italiani».

«Ho sempre avuto una posizione equilibrata riconoscendo anche errori fatti durante i vent'anni di governo di mio nonno - aggiunge la nipote del Duce -. Tuttavia, credo che oggi sia inutile fare operazioni di torcicollo, bisogna guardare avanti. Trovo quindi sterili le diatribe tra chi esalta la festa del 25 aprile e chi no. In Italia abbiamo problemi più urgenti da risolvere. Ad ogni modo, rispetto la scelta di ciascuno».

 
Mercoledì 24 Aprile 2019, 21:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA