L'ex Iena Giarrusso nello staff del ministero: vigilerà sui concorsi all'università. E il Pd ironizza: «È già reddito di cittadinanza»

L'ex Iena Giarrusso nello staff del ministero: vigilerà sui concorsi all'università. E il Pd ironizza: «È già reddito di cittadinanza»

Da Le Iene all'osservatorio del Governo: a vigilare sui concorsi nell'università e negli enti di ricerca sarà infatti l'ex inviato della trasmissione di Italia 1 Dino Giarrusso, come ufficializzato dal sottosegretario M5S all'Istruzione Lorenzo Fioramonti in un post su Facebook. Fioramonti, ricordando il passato di Giarrusso da «giornalista investigativo per lo show televisivo Le Iene», ha scritto che lo stesso «oltre che svolgere il ruolo di manager della comunicazione e mantenere i rapporti istituzionali tra il mio ufficio, il parlamento e gli altri ministeri, dirigerà il nostro 'osservatorio': infatti, da quando sono entrato in servizio - meno di due mesi fa - ho ricevuto oltre trenta segnalazioni di concorsi sospetti». ​

Saluti fascisti ai funerali del professore: «Camerata, presente!». Ma per il figlio non c'è reato
 

«Ricominciano le attività al Ministero e, in questi giorni - scrive Fioramonti su Fb - vi presenterò la squadra dei collaboratori che mi affiancheranno nel tanto lavoro da fare. Oggi cominciamo con una persona che, in molti, già conoscete: Dino Giarrusso. Dino è laureato in Scienze della Comunicazione ed ha insegnato per vari anni all'Università di Catania, prima di diventare noto in tutto il Paese come giornalista investigativo per lo show televisivo Le Iene. In attesa che si riesca ad attivare - prosegue il sottosegretario - presso il Miur un vero e proprio ufficio di Ombudsman (Difensore Civico) che svolga questa attività in modo regolare ed istituzionale (un obiettivo che ci proponiamo di realizzare a breve), Dino ed il suo team saranno il punto di riferimento privilegiato per tutti coloro che volessero aiutarci a difendere e diffondere una cultura di trasparenza e meritocrazia nel mondo accademico italiano. Chi meglio di una ex-Iena per farlo».



LE REAZIONI DEL PD «Trasformano il ministero in una trasmissione televisiva, alla ricerca dello scandalo piuttosto che costruire una proposta. Più che #iene, caro sottosegretario #fioramonti, servirebbero idee», commenta su twitter la senatrice Pd Simona Malpezzi, vicepresidente del gruppo dem a Palazzo Madama commentando la nomina della ex iena Dino Giarrusso. «'Mi candido senza paracadute' disse Giarrusso e dopo la mancata elezione al Parlamento oggi lo troviamo nella segreteria di un ministero. Il reddito di cittadinanza esiste già», il caustico tweet di Alessia Morani, della presidenza del gruppo Pd alla Camera.
«La Iena forcaiola Giarrusso (quella delle inchieste shock che rovinano la vita delle persone e poi si rivelano un nulla di fatto) da oggi dovrebbe vigilare sulla regolarità dei concorsi universitari - afferma invece il senatore Roberto Rampi, responsabile Cultura del Partito democratico - Naturalmente l'incarico non lo ottiene per concorso ma come riparazione in quanto trombato alle elezioni. A sistemarlo il sottosegretario cinquestelle che dovrebbe occuparsi del futuro dei giovani italiani. Ce n'è abbastanza per un film horror. Ma purtroppo è tutto vero». 
Martedì 4 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME