Giovane centauro impenna per quasi 1 km sulla
​Colombo: la polizia lo ferma e gli ritira la patente
di Franco Pasqualetti

Giovane centauro impenna per quasi 1 km sulla
Colombo: la polizia lo ferma e gli ritira la patente

Forse si era gasato guardando i sorpassi, domenica sera, alla MotoGp. O forse aveva pensato bene di battere chissà quale record. Fatto sta che ieri mattina, un centauro di 21 anni, è stato fermato sulla Cristoforo Colombo dopo un'incredibile, quanto scellerata, acrobazia: 950 metri su una ruota in sella alla sua Honda CBR 1000 RR Fireblade Sp. Dagli archi di Caracalla sino all'altezza del semaforo con la circonvallazione Ostiense.



Il tutto sul filo dei 100 chilometri orari. Una bravata che non è sfuggita a una pattuglia della Stradale: subito è scattato l'inseguimento e, a sirene spiegate, lo stop della folle bravata. Alla vista degli agenti il centauro, Alessandro T., si è giustificato così: «Sembra assurdo ma non volevo impennare. Ho solo dato gas e la frizione si è bloccata». Naturalmente nessuno gli ha creduto: è scattato un verbale da 850 euro e il ritiro di patente tra gli applausi dei tanti automobilisti che hanno assistito alla scena.



Ma quella di ieri non è la sola performance dei corridori metropolitani: in particolare su quel tratto di Colombo, sei mesi fa, i vigili del Git “pizzicarono” una Porsche 911 sfrecciare a 197 km/h. Il record su pista, però, spetta a una Ferrari California “immortalata” a 304 chilometri orari nel tratto di Raccordo compreso tra La Rustica e Bufalotta. E che dire delle sfide monoruota che i vigili del centro storico hanno bloccato in corso d'opera sui vialoni del Pincio? Qui i protagonisti erano tutti minorenni segnalati come guidatori imprudenti alla Prefettura.
Ultimo aggiornamento: 16:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA