Vaccino obbligatorio per i lavoratori, le grandi aziende Usa si schierano con il piano Biden
di Mauro Evangelisti

Vaccino obbligatorio per i lavoratori, le grandi aziende Usa si schierano con il piano Biden

Il presidente americano Joe Biden ha lanciato una offensiva contro il Covid e ha messo in campo una serie di misure per convincere la popolazione a vaccinarsi. Ad oggi, negli Usa, solo il 54 per cento dei cittadini ha completato il ciclo vaccinale, tra l'altro con forti differenze tra uno stato e l'altro. A causa di questo la variante Delta continua a viaggiare velocemente. Nei giorni scorsi Biden ha annunciato l'obbligo a vaccinarsi per tutti i dipendenti federali, ma ha anche detto che nel settore privato, nelle società con almeno 100 addetti, le aziende dovranno garantire o che i lavoratori siano vaccinati o che siano sottoposti settimanalmente a un test antigenico. Questi provvedimenti interesseranno circa 100 milioni di persone.

 

Terza dose, via libera in Gran Bretagna. Ok a vaccino fra 12-15 anni e mai più lockdown

 

Vaccino obbligatorio per i lavoratori in Usa

I Repubblicani hanno contestato l'obbligo vaccinale («è incostituzionale»), ma nelle grandi compagnie private, secondo quanto spiega un servizio della Cnn, la svolta di Biden è stata vista con favore, perché va a fare chiarezza e delimita il tipo di intervento di prevenzione dei contagi che un'azienda può mettere in campo.

 

 

 

L'obbligo per le aziende

Spiega il servizio della Cnn: «Le aziende stanno cercando disperatamente di tornare all'attività normale e l'obbligo di vaccini è uno dei modi migliori per farlo. Ma una carenza di manodopera aveva legato le loro mani. Le aziende temevano di perdere dipendenti, diperatamente necessari in questa fase, imponendo i vaccini». Il piano di Biden in qualche modo scioglie tutti i nodi. «I dipendenti devono essere vaccinati o sottoposti a frequenti test e le aziende non devono preoccuparsi di perderli a favore di un rivale».

 

 

Le reazioni

«Mentre molte aziende sfideranno il piano in tribunale, molte altre probabilmente tireranno un sospiro di sollievo - dice John Challenger, CEO della società di servizi di outplacement Challenger Gray & Christmas - Uno dei problemi più difficili da affrontare per le aziende, durante questa pandemia, tra i tanti, sono state le direttive in continua evoluzione e talvolta contrastanti delle agenzie locali, statali e federali».

 

Anthony Fauci

Secondo l'immunologo americano Anthony Fauci «i casi di Covid-19 in America continuano ad aumentare ad un ritmo 10 volte più alto quello che sarebbe necessario per dichiarare chiusa la pandemia del coronavirus. Ma questa situazione continuerà sino a che più persone si vaccineranno».

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Settembre 2021, 11:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA