Willy Monteiro: caccia alle nuove prove, i Ris passano ai raggi X il suv dei fratelli Bianchi

Video
di Emilio Orlando
La versione dei due principali indagati delle belve di Artena per l'omicidio di Colleferro non convince la Procura di Velletri. Luminol e luci forensi dei detective del reparto investigazioni scientifiche (Ris) dei carabinieri in azione sul fuoristrada su cui si trovavano a bordo i fratelli Gabriele e Marco Bianchi la notte il cui è stato ucciso Willy Monteiro Duarte.
 
 

I Bianchi, infatti durante l'interrogatorio di garanzia con il giudice per le indagini preliminari Giuseppe Boccarrato, hanno più volte affermato che prima di arrivare nella piazza dove si trova il pub, teatro dell'efferato delitto, stavano nella «zona del cimitero» della vicina Artena per consumare un rapporto sessuale con tre ragazze di cui però non hanno voluto fornito i nomi. Scopo dei rilievi scientifico forensi è quello di trovare, dentro il Suv Audi Q7 di proprietà della compagna di Alessandro fratello dei due indagati tracce ematiche riconducibili alla vittima ma anche biologiche che possano confermare la veridicità del racconto.
Alla guida della potente automobile nera, secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri c'era Gabriele con a fianco Marco e nel sedile posteriore Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, quest'ultimo scarcerato ed ora agli arresti domiciliari. Negli attimi concitati del drammatico pestaggio culminato nell'omicidio e scaturito da un apprezzamento di troppo ad una ragazza della comitiva di Willy, uno degli amici della vittima era riuscito a scattare una foto al Suv mentre i quattro di allontanavano a tutto gas dal luogo dalla scena del crimine.
Le tre ragazze con cui Marco e Gabriele Bianchi, insieme ad un altro amico, stavano avendo un amplesso non sono state ancora identificate ma gli investigatori hanno già gli elementi per risalire alla loro identità. Intanto proseguono le audizioni dei testimoni per individuare altri componenti del branco che ha ucciso il povero Willy.
riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Settembre 2020, 09:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA