Roma, Davide e Emanuela sposi ma perdono la casa nell'incendio a Torre Angela. La raccolta fondi: «Aiutiamoli»
di Flavia Scicchitano

Roma, Davide e Emanuela sposi ma perdono la casa nell'incendio a Torre Angela. La raccolta fondi: «Aiutiamoli»

Il 14 settembre lo scoppio della palazzina in cui viveva tutta la famiglia. Obiettivo, raccogliere centomila euro

L’incendio, lo sgombero, la ricerca di un’altra casa dove crescere le figlie e le nozze.
Emanuela, 36 anni, e Davide (38) vivevano nello stabile di Torre Angela andato in fiamme il 14 settembre (forse per una fuga di gas) insieme alle due bimbe di 5 anni e 9 mesi. Proprio quel giorno la bimba più grande doveva andare a scuola, quindi i genitori avrebbero ultimato i preparativi per le nozze. «Abbiamo sentito un forte boato, siamo scesi subito in strada, i miei genitori, mia nonna, mio fratello, i miei zii, abitiamo tutti lì - spiega Davide - La palazzina è stata evacuata, è sotto sequestro. Ci era stato messo a disposizione un hotel a Castel Giubileo, senza possibilità di cucinare né di riscaldare il latte per la più piccola. Non abbiamo accettato, ci siamo sistemati nella casa di una zia, ma non ci sono i riscaldamenti. Da novembre dovremo andare in affitto: speriamo che le indagini si chiudano il prima possibile per rientrare in casa». Almeno il matrimonio, saltato ad aprile 2020 causa Covid, è stato celebrato sabato. Il regalo degli amici? Una raccolta fondi (https://gofund.me/e8cf9da4) per aiutare la coppia con figli. Raccolti 9 mila euro, 100mila l’obiettivo.

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Settembre 2021, 14:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA