Progetto “Distanti ma uniti”: la solidarietà non si ferma a Roma

Progetto “Distanti ma uniti”: la solidarietà non si ferma a Roma

I Volontari dell’Associazione di promozione sociale “Solidarietà Romana sul Territorio - SO.R.TE.” in collaborazione con i Volontari delle ONLUS “Margherone Fa Cose”, “Sogno nel Cassetto” e “Missioni MVC” uniscono le loro forze ponendosi al servizio delle famiglie più bisognose. Il 6 aprile 2020 avrà inizio il Progetto “Distanti ma uniti”, deliberato in data 31/03 u.s. dal Consiglio Direttivo di SO.R.TE. APS, volto a sostenere oltre 50 famiglie in difficoltà attraverso la consegna totalmente gratuita di pacchi solidali, contenenti generi alimentari e altri beni di prima necessità.

“Distanti ma uniti - ha dichiarato il Presidente dell’Associazione SO.R.TE. Francesco de Crescenzo - è il nostro modo di contribuire, in questa fase di emergenza, ai bisogni della cittadinanza. Quali Enti del Terzo Settore siamo chiamati ad intervenire a supporto delle persone in difficoltà. Abbiamo deciso di dar vita a questo servizio di assistenza - completamente gratuito - affinché anche noi, nel nostro piccolo, potessimo fare la nostra parte. Mai come adesso c’è bisogno dell’aiuto di tutti”. Attraverso i fondi stanziati, le Associazioni potranno assistere, con almeno 2 consegne consecutive, un minimo di 50 nuclei familiari in condizione di fragilità economica e/o sociale. I requisiti alternativi per la domanda, a mero titolo esemplificativo e non esaustivo, saranno: - Difficoltà economica/sociale risultante da apposita documentazione o segnalazione da parte di Enti pubblici, soggetti accreditati presso gli stessi o parrocchie; - Isee non superiore ad euro 2.000,00 per l’anno 2020; - Titolarità di un’attività sospesa dalle Autorità; - Stato di disoccupazione, cassa integrazione;

Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Aprile 2020, 20:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA