Roma, poliziotti circondati durante un blitz antidroga a Tor Bella Monaca. E spunta una pistola

di Emilio Orlando
Le piazze di spaccio della zona sud est di Roma sono sempre più insidiose anche per le forze dell'ordine durante le operazioni anticrimine. Il modello criminale di controllo e dell'egemonia dello spaccio a cielo aperto in Via dell' Archeologia somiglia sempre di più a quelli della camorra di Secondigliano, Scampia e a quelli delle periferie del Sud America. Anche a Roma numerose famiglie appartenenti alla criminalità organizzata si sono ormai appropriate di intere zone dove hanno stabilito il loro quartier generale per il malaffare e la vendita di droga. Le organizzazioni reclutano anche minorenni, donne e disabili per “inserirli” nella filiera dello spaccio.
 
 


Anche nel quartiere casilino, le vedette ed i complici degli spacciatori appartenenti alle organizzazioni criminalli si sono messi a protezione degli spacciatori. Ieri pomeriggio una volante della polizia che aveva fermato una macchian con a bordo quattro spacciatori: sono stati momenti drammatici. I poliziotti sono stati accerchiati e insultati da decine di persone del quartiere. Alcuni giovani sembrano rivolgersi con fare minaccioso al personale delle Volanti. Gli agenti, per ricondurre la situazione alla calma e per portare a termine l'intervento, hanno dovuto per un breve attimo estrarre la pistola di ordinanza. Il video sta facendo il giro di Facebook dopo essere girato nelle chat dei ragazzi del quartiere ed è diventato subito virale in chiave anti-polizia.
Ultimo aggiornamento: 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA