Coronavirus, nove ragazzi di Ostia e Fiumicino positivi dopo il viaggio a Malta. Psicosi al pronto soccorso

Coronavirus, nove ragazzi di Ostia e Fiumicino positivi dopo il viaggio a Malta. Psicosi al pronto soccorso

Sono tutti di Ostia e Fiumicino i nove ragazzi romani risultati positivi al coronavirus dopo essere tornati da una vacanza a Malta. La notizia ha causato una psicosi tra i residenti, che hanno affollato il pronto soccorso dell'ospedale Grassi chiedendo di essere sottoposti al tampone.

Leggi anche > Sette 19enni positivi di ritorno da Corfù: «Avevamo la mascherina, l'abbiamo tolta perché ci guardavano male»



Anche per questo motivo, come spiega Il Faro Online, la Asl Roma 3 ha lanciato un appello ai residenti di Ostia e Fiumicino: «Ricordiamo di seguire gli stessi protocolli dei mesi scorsi: contattare il medico di famiglia se si ha un po' di febbre, descrivendogli i sintomi. Solo con l'autorizzazione del medico ci si potrà recare al pronto soccorso, mantenendo le dovute precauzioni». L'assalto al Grassi di Ostia, infatti, ha rallentato notevolmente le operazioni ordinarie del pronto soccorso.

I nove ragazzi positivi, partiti il 1 agosto, erano rientrati a Roma venerdì scorso. Due di loro, che si erano sentiti poco bene, si erano recati al Grassi ed erano sottoposti al tampone, poi risultato positivo. Altri due, invece, prima di scoprire la positività, avevano frequentato un bar.

L'Unità di crisi della Regione Lazio ha già avviato il tracciamento dei contatti, compreso quello internazionale con la comunicazione alle autorità di Malta dei locali frequentati da ragazzi, che ora sono in isolamento insieme ai familiari e ai loro contatti stretti.
Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Agosto 2020, 22:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA