Firenze choc, tassista picchia a calci e pugni una ragazza. «Mi ha colpito con tutta la forza che aveva» GUARDA IL VIDEO

Il sindaco Nardella condanna: "È un fatto gravissimo, quest'uomo merita di essere perseguito severamente"

Video
di Niccolò Dainelli

Follia a Firenze. Un tassista la sera di giovedì 13 gennaio ha picchiato una ragazza in pieno centro. L'uomo, di fianco alla sua auto, parcheggiata in piazza Santa Trinita, ha prima tirato un calcio e poi sferrato un pugno in pieno volto alla ragazza, prima che intervenissero i suoi amici per bloccare la furia dell'uomo. La denuncia arriva da Instagram, dove la pianista Giulia Mazzoni ha diffuso il video dell'aggressione sulle sue Stories repostandolo da altri utenti che lo avevano già pubblicato.

 

Leggi anche > Molestie a Capodanno, una ragazza: «Soffocavo, ho pensato di morire».
Il gip: dal 18enne violenza brutale

 

 

 

«Ieri sera quest'uomo ha picchiato una ragazza che conosco in piazza Santa Trinita, pubblico il suo viso affinché tutti possano vederlo e riconoscerlo», ha scritto l'artista commentando l'immagine dell'uomo. Poi, nel video, ha aggiunto: «Un fatto gravissimo per il quale prendere provvedimenti. Immediati. Questa persona è ancora in servizio».

 

 

Non sono noti i motivi per il quale l'uomo abbia commesso un'aggressione così grave e violenta nei confronti della ragazza. Ma adesso, per il tassista, dopo la denuncia social, in tanti si aspettano una punizione, qualcuno persino il ritiro della licenza. Intanto il sindaco, Dario Nardella, venuto a conoscenza dell'aggressione, dopo aver parlato con il questore, ha commentato: «È un fatto gravissimo e inaccettabile per una città come Firenze. Mi auguro che le forze dell’ordine e le autorità giudiziarie individuino questa persona che merita di essere perseguita con la massima severità».

 

 

 

 

Su Instagram arriva anche la storia della ragazza malmenata che mostra i segni dell'aggressione ricevuta dal tassista. La ragazza, una studentessa, ha scritto a corredo della sua gamba malconcia: «Dobbiamo far sì che le donne e le studentesse a Firenze siano sicure di poter tornare a casa camminando o prendendo un taxi. Quello che mi è successo è insensato. E spero che condividendo la mia storia potremo partecipare alla lotta contro la violenza sulle donne, ponendo fine a tutto ciò». Poi ha aggiunto: «Il tassista mi ha colpita alla gamba con tutta la forze che aveva e io sono caduta a terra». E questi sono i risultati sconcertanti dell'aggressione ricevuta. 

 

Nel frattempo arriva la condanna anche da parte della cooperativa tassisti di Firenze. In un comunicato ufficiale, diramato si legge: «Il 4242, società cooperativa tassisti (SoCoTa) è venuta a conoscenza di quanto accaduto la mattina del 13/01/22 in Via Tornabuoni tra un collega e una cliente. Presa visione del video, il 4242 condanna senza riserve il comportamento del collega, qualunque siano gli accadimenti in precedenza occorsi. Il 4242 ha già provveduto ad aprire un procedimento disciplinare per accertare i fatti ed eventualmente adottare gli atti previsti dallo Statuto e dal Regolamento Interno della Cooperativa per questi casi, fermo restando che ogni provvedimento relativo alla licenza non può che rientrare nella competenza esclusiva dell’Amministrazione Comunale».

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Gennaio 2022, 16:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA