Violenza sessuale sulla figlia di 14 anni, a processo papà orco: «Frustata con la cintura dei pantaloni»

Secondo il racconto della ragazzina, l'uomo la toccava nelle parti intime

Violenza sessuale sulla figlia di 14 anni, a processo papà orco: «Frustata con la cintura dei pantaloni»

Abusi sulla figlia di 14 anni. Un 57enne sudamericano e residente a Rimini è stato rinviato a giudizio. Nel 2021 era stato arrestato in seguito alle indagini della polizia, che avevano scoperchiato una situazione familiare da brividi. La denuncia è partita dalla moglie, che aveva ricevuto la richiesta d'aiuto della figlia adolescente.

Ragazza di 14 anni ridotta in schiavitù dai genitori: «Costretta con la forza a mendicare e a lavori domestici pesanti»

Il caso

La moglie dell'uomo, ignara di quanto stesse accadendo sotto al suo tetto, ha dapprima pensato che la figlia si volesse vendicare del padre, colpevole di averle tolto il cellulare. Poi si è resa conto che la richiesta d'aiuto era reale, scrive il Resto del Carlino. Aiutata dalla sorella maggiore, la ragazzina ha spiegato alla mamma che il padre l'aveva toccata più volte nelle parti intime e ogni volta inventava una scusa diversa per farlo. La costringeva a «giocare alla lotta o si strusciava a lei mentre studiava», spiega il rapporto degli investigatori.

Le parole della giovane sono state raccolte alla presenza psicologa-psicoterapeuta, necessaria per capire quanto fosse attendibile e cercare di ricostruire fatti. Ad aggravare la situazione altro. Secondo quanto raccontato dalla 14enne, l'uomo era solito sfilarsi la cintura e frustarla per punirla, salvo poi pentirsi e implorare perdono. Inoltre il 57enne si dimostrava geloso dei ragazzi che frequentava sua figlia e spesso proprio per questo perdeva la ragione, raccontano la madre e figlia. Le testimonianze verranno portate davanti al giudice.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Novembre 2022, 15:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA