Ragazza di 18 anni muore impiccata al cancello di casa: aveva scavalcato perché senza chiavi

Ivrea, 18enne muore impiccata al cancello di casa: era senza chiavi e aveva deciso di scavalcare. Trovata dalla sorella al mattino

È rientrata a casa dalla serata trascorsa con gli amici in discoteca, si è accorta di non avere le chiavi e ha deciso di scavalcare, ma è rimasta impigliata con al collo con il maglioncino ed è morta impiccata. Incredibile tragedia a pochi chilometri da Ivrea, in Piemonte, a Loranzè. Una 18enne, Erika Russo Testagrossa, è morta impiccata nella notte al cancello di casa, una villetta in via Canton Prelle. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, a scoprire l'accaduto è stata questa mattina la sorella, che la vittima non aveva voluto svegliare per farsi aprire.

Leggi anche > Morta impiccata al cancello di casa, l'ultimo video di Erika e il dolore della famiglia e degli amici: «Che era solare lo aveva scritto in faccia»





Sul posto i carabinieri chiamati dagli stessi familiari che li stanno sentendo e facendo tutti i rilievi del caso. Sul luogo dell'accaduto è arrivato anche il medico legale richiesto dagli stessi militari per non escludere alcuna ipotesi.

Erika Russo Testagrossa, aveva compiuto 18 anni lo scorso 30 aprile. La giovane aveva dimenticato le chiavi e non voleva svegliare i famigliari, tra cui la sorella. È stata quest'ultima a dare l'allarme, ma quando i sanitari del 118 sono giunti sul posto non c'era più nulla da fare.



 
Domenica 3 Novembre 2019, 12:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA