Terremoto in Emilia-Romagna: scossa avvertita da Reggio fino a Bologna. Gente in strada a Carpi

Terremoto in Emilia-Romagna: scossa avvertita da Reggio fino a Bologna. Gente in strada a Carpi

Terremoto in Emilia-Romagna. Un terremoto di magnitudo 3.4 è stato registrato a Correggio (Reggio Emilia) alle 14.31. Lo segnala Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), individuando l'epicentro a una profondità di 6 km. Il sisma è stato avvertito distintamente in tutti i comuni limitrofi, sia in provincia di Reggio Emilia che di Modena, ma anche a Parma e Bologna. Non si hanno per ora notizie di danni a persone o cose. La scossa è stata avvertita in particolare a Modena ai piani alti delle abitazioni, riferiscono testimoni all'Ansa. In città da parte della popolazione c'è stata qualche telefonata ai vigili del fuoco ma solo per richiesta di informazioni. Al momento non si segnalano danni.
 

«In corso verifiche, ma pare nessun danno rilevante». A scriverlo sui propri canali social il presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, a proposito del terremoto con epicentro a Correggio.

Ilenia Malavasi, sindaca di Correggio, ha dichiarato all'Ansa: «La scossa si è sentita. È durata pochissimo ed è stata di tipo sussultorio, i lampadari non si sono mossi. Al momento non ci risultano danni, anche se sono scattati diversi allarmi nelle aziende. Ci siamo immediatamente attivati precauzionalmente coi nostri tecnici e la protezione civile. Stiamo già mettendo in atto in questi minuti tutte le verifiche opportune su edifici pubblici e in particolare sulle scuole». Sui social le prime segnalazioni. In alcune zone del Modenese è mancata la corrente. A Carpi molta gente è scesa in strada dopo la scossa.

 
 
Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Febbraio 2020, 08:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA