La polizia chiede i documenti, 22enne risponde con un rutto: arrestato

La polizia chiede i documenti, 22enne risponde con un rutto: arrestato

Un 22enne, che era stato fermato in stato d'ebbrezza dalla polizia durante un controllo, ha pensato bene di ruttare in faccia agli agenti e di tentare la fuga, ma è stato bloccato e arrestato con l'accusa di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. A pesare sul fermo sono stati diversi precedenti, alcuni dei quali analoghi, che pendevano sul giovane, italiano di origini marocchine.

Cassino, bimbo di due anni morto: arrestata la madre. «Strangolato in strada perché piangeva»



È accaduto a Gallarate, in provincia di Varese: il 22enne, una settimana fa, era stato portato in Questura per un altro caso di resistenza a pubblico ufficiale. Come riporta TgCom24, i guai con la giustizia del giovane non si fermano qui: a San Valentino, il 22enne era stato fermato dopo aver rubato dei profumi per un valore di 270 euro da un negozio. In quell'occasione, il giovane si era giustificato dicendo di dover fare dei regali alle "numerose fidanzate" ed era stato condotto in camera di sicurezza in attesa del rito per direttissima; qui avrebbe anche cantato a squarciagola "questa cella non mi fermerà".

Al termine del processo per il furto di profumi, il 22enne era stato scarcerato ma gli era stato imposto l'obbligo di firma quotidiano. Non contento, il giovane qualche tempo dopo era andato in escandescenze all'esterno di un locale di Gallarate ed era stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, fino all'ultimo caso, che sommato ai precedenti lo costringerà al ritorno in carcere.
Giovedì 18 Aprile 2019, 13:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA