Morto all'improvviso Valerio Cescon, era il papà del Prosecco

Morto all'improvviso Valerio Cescon, era il papà del Prosecco

QMorto Valerio Cescon, punto di riferimento nazionale per il settore vitivinicolo. Aveva 67 anni e la sua morte prematura ed improvvisa ha colpito profondamente la comunità di Fontanelle, suo paese natale e di residenza. 

 

Il cordoglio di Coldiretti

A ricordarlo, tra i primi, è stata la Coldiretti Treviso. «Valerio è sempre stato un vero punto di riferimento per la viticoltura trevigiana e non solo. Possiamo considerarlo uno dei padri del Prosecco – sottolinea Giorgio Polegato, presidente di Coldiretti Treviso con voce rotta dalla commozione – Lascia un vuoto incolmabile anche nella cooperazione. Si è sempre distinto per la sua innata capacità di interpretare il mercato nazionale ed internazionale con una lungimiranza unica, capace di anticipare tendenze e i cambiamenti fondamentali del settore e delle scelte dei consumatori. Ha sempre avuto a cuore il mondo agricolo rispettandolo e preservandolo lungo la filiera. Evidenti e indiscusse le sue capacità manageriali dimostrate nella gestione della cantina di secondo grado La Marca».

Chi era Valerio Cescon

Cescon si era laureato in Scienze agrarie all'Università di Padova ed è stato presidente di Vignanioli Veneto Friulani "Società cooperativa agricola" di Fontanelle e anche presidente di "La Marca vini e Spumanti" di Oderzo. Molto conosciuto in tutta la Marca e in tutt'Italia per il suo essere tra le personalità di maggior spicco del settore vitivinicolo. Lascia un grande vuoto in tutta Fontanelle. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Ottobre 2022, 13:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA